Seguici:

Perché il 3 è il Numero Perfetto (Spiegazione)

Il 3 rappresenta il numero perfetto, la storia, le religioni e la letteratura ci consegnano testimonianze di per perfezione che non tutti conoscono.

Anna Pannico

di Anna Pannico

21 Gennaio 2016

La numerologia è lo studio della possibile relazione tra i numeri e le caratteristiche di oggetti  ed esseri viventi. Anche i numeri hanno un significato. Tra miti e realtà ecco perché il tre è il numero perfetto.

A chi non è mai capitato di sentire, o dire, che il tre è il numero perfetto?

Famoso è il motto “Non c’è due senza tre”.  L’idea alla base di questo proverbio è che se un evento si ripete almeno due volte, molto probabilmente si ripeterà anche una terza. La sua citazione è quasi a tono speranzoso; dopo che per la seconda volta si è verificato qualcosa in cui speravamo, ci auguriamo che possa ripetersi nuovamente. 

3 numero perfetto

Da sempre questo numero ha assunto un significato speciale, di unità e perfezione. I numerosi riferimenti individuati in diversi ambiti, hanno portato a definire  la cifra 3 come numero perfetto.

Il motivo di tale affermazione risale ai tempi più antichi. La “Scuola Filosofica dei Pitagorici”, fondata dal filosofo greco Pitagora,  e nata nel primo secolo avanti Cristo, considerava il tre numero perfetto.

Dal valore unificante, poiché era il legame tra l’unità (numero uno) e la divisione (numero due). Inoltre, i Pitagorici, davano ai numeri anche una rappresentazione geometrica, disegnandoli sulla sabbia con l’aiuto di piccole pietre. Il tre era classificato come numero triangolare perché disponendo i sassi, si otteneva un triangolo. Tutt’oggi, la sua rappresentazione geometrica  è il triangolo, che esprime l’unità di due punti lontani nello spazio, con un terzo punto situato più in alto.

Anche la storia, dà testimonianza del 3 come numero perfetto riportandoci le  numerose triadi divine che hanno caratterizzato la storia dell’uomo.

Il “Taoismo”, termine che indica le dottrine filosofiche e mistiche cinesi, si basa sull’esistenza di un’armonia che lega tutti i livelli del cosmo: terra, uomo e cielo. Proprio per questo credo, anche dai cinesi, il tre è considerato il numero perfetto.

In realtà, la formazione delle triadi divine, appare molto presto in parecchie religioni. Gli egizi in base a diversi criteri, creavano famiglie formate da tre divinità (triadi) di solito costituite da una coppia ed il loro figlio (triade egiziana Osiride, Iside e Oro) ma esistevano anche triadi di fratelli o sorelle. Alcune invece, si creavano in seguito alla nascita di nuovi stati. Infatti, divinità che inizialmente venivano adorate individualmente, con la fusione diventavano le supreme protettrici del nuovo stato.

Anche “La Trimurti”, è una triade induista che raccoglie in sé tre divinità – Brahmā, ViṣṇuŚiva – con diverse funzioni: creatrice, conservatrice, distruttrice.

Anche il credo cristiano si basa sull’esistenza di una trinità: Padre, Figlio e Spirito Santo, e molti sono i riferimenti nella Sacra Scrittura che richiamano il numero tre. Nel Cristianesimo inoltre, tre sono le virtù cardinali su cui si fonda la perfezione della vita umana: Fede, Speranza e Carità. Queste, sono solo alcune di una lunga serie di triadi mistiche-religiose che hanno caratterizzato la storia dell’uomo.

Pure nell’ambito della letteratura, possiamo trovare diversi richiami al numero perfetto.

Basti pensare alla “Divina Commedia” scritta da Dante Alighieri in cui i riferimenti al numero tre sono diversi, ad esempio: è composta da tre cantiche (Inferno, Purgatorio e Paradiso), tre sono le guide che accompagnano il protagonista nel suo viaggio e le fiere che Dante incontra. Nonostante il fatto che tali definizioni risalgono a tempi antichi, tutt’oggi il numero tre mantiene il suo primato di numero perfetto nell’interpretazione dei più svariati eventi. 

3 numero perfetto

Per chi ci crede,  il tre come numero perfetto, è preso in considerazione anche nel linguaggio degli angeli.

Molti, credono che gli angeli per comunicare ricorrano ai numeri. Quando ci troviamo di fronte a sequenze numeriche di tre, o di sue combinazioni, gli angeli ci stanno assicurando che la figura religiosa più vicina a noi, in quel momento ci sta aiutando e ci incoraggia a credere nei nostri desideri.

Altresì, tutti i nati sotto il numero tre, hanno delle particolari inclinazioni caratteriali, ad esempio: l’ottimismo, la creatività per cose originali ed un forte entusiasmo. Sono capaci di influenzare altre persone, e grazie all’indole espansiva ed estroversa entrano subito in relazione con gli altri, anche di culture differenti. 

Perfino nell’interpretazione dei sogni il tre è il numero perfetto.

E’ segno dello sviluppo armonioso di situazioni che  il sognatore sta vivendo, una progressione positiva degli eventi. Insomma, un significato davvero favorevole per il protagonista. 

A questo punto, sembra proprio che la perfezione del numero tre possa essere largamente testimoniata, contro ogni dubbio. Non ci resta che abbandonare ogni scetticismo, e augurarci di vivere sotto la stella perfetta del numero tre.



Iscriviti alla newsletter
Riceverai preziosi consigli e informazioni sugli ultimi contenuti, iscriviti alla nostra newsletter:

Dichiaro di aver letto l'informativa sulla privacy e di accettare le condizioni.

Seguici