Seguici:

Come Spiegare il Carnevale ai Bambini (dai 18 Mesi ai 6 Anni)

Carnevale "ogni scherzo vale", ma come spiegare ai bambini i limiti di questa festa che stravolge tutte le regole? Ecco come spiegare il Carnevale ai figli:

Margherita Odore

di Margherita Odore

08 Febbraio 2016

Il Carnevale è una delle feste più attese, soprattutto dai bambini, per la sua allegria, scherzi, coriandoli, ma maggiormente per la possibilità di mascherarsi.

Ma durante questo periodo, spesso i travestimenti o maschere tendono a infondere paura ai bambini più piccoli. Durante i giorni di Carnevale, sono tanti i bambini che, portati dai genitori ad una festa in maschera o a qualsiasi manifestazione per le vie della propria città, piangono disperati, si aggrappano ai genitori e non hanno voglia nemmeno di guardare ciò che li circonda. In genere questo accade ai bambini molto piccoli, con una fascia d’età mediamente dai 18 fino ai 36 mesi. Tutto ciò perché la maggior parte dei bambini di quest’età identificano la maschere come una figura sconosciuta e non familiare, per questo ne hanno paura. Scopriamo cosa possiamo fare in tali circostanze

Il Carnevale da sempre è un giorno gioioso e di divertimento, quindi non bisogna assolutamente forzare il bambino a fare qualche cosa contro la sua volontà (mascherarsi, tirare coriandoli, sfilare per strada, eccetera).

 Carnevale  bambini

Come primo approccio invogliatelo a salutare le maschere da lontano, e pian piano fatelo avvicinare solo a quelle più buffe, che il bambino adora in un altro (contesto come libri o cartonati animati) e magari ai suoi personaggi preferiti. In ogni modo se non vuole mascherarsi, non è detto che debba farlo per forza,  solo perché deve seguire la massa o la tradizione.

Che sia paura, che sia timore, essendo increduli di chi ci sia dietro la maschera, o che sia solo timidezza, non sempre il Carnevale piace, quindi è fondamentale rispettare il carattere dei nostri bambini e i loro desideri senza forzarli. Il travestimento o maschera deve far parte del gioco e non trasformarsi in un trauma.

Per far avvicinare  il bimbo gradualmente al Carnevale, iniziate con stampare e colorare mascherine di carta e magari travestiamoci in casa e indossiamo maschere fai da te. Travestirsi per gioco è sempre divertente e aiuta i piccoli a capire che sotto la maschera c’è solo un’altra persona.

 Carnevale  bambini

Travestimenti, maschere e scherzi di Carnevale a misura di bambini.

Il Carnevale è rappresentato da sfilate e maschere che non possono certo mancare, ma è importante divertirsi senza correre inutili rischi per la sicurezza dei bambini. Quindi è importante avere molta accortezza nel maneggiare scherzi alquanto pericolosi, alcuni dei quali non sono giocattoli e possono recare seri danni alle persone.

Il Ministero della Salute invita in particolare i genitori, a fare attenzione alla pericolosità che può nascondersi dietro le maschere, i costumi e i gadget venduti in prossimità del Carnevale. I costumi,  le maschere e i vari gadget di carnevale, siccome sono comparabili ai giocattoli, sono soggetti alla normativa europea relativa alla sicurezza dei giocattoli (direttiva europea 2009/48/CE).

Prestare sempre attenzione al materiale di produzione e al marchio CE, non vi esponete al rischio di acquisti non garantiti sui quali incombe il pericolo di sostanze chimiche non debitamente controllate, sostanze classificate come pericolose o allergeniche.

Per un carnevale sicuro insegniamo ai bambini più grandicelli, già dal 5\6 anni in poi, varie norme per evitare che si verifichino spiacevoli inconvenienti.

Ad esempio:

  • non spruzzare schiume e stelle filanti spray negli occhi, così come non spruzzarle addosso alle persone, potrebbero raggiungere la pelle e il viso;
  • non usare queste schiume spray in vicinanza di fiamme, molti di questi articoli sono infiammabili, ma spesso l’etichetta non riporta correttamente l’indicazione d’infiammabilità.
  • I bambini amano farsi truccare nei giorni di Carnevale, fare bene attenzione ad utilizzare cosmetici sicuri e non scaduti, prodotti ipoallergici, adatti all’età.
  • Facciamo attenzione ai costumi che acquistiamo e accertarsi che il prodotto abbia il marchio CE , quindi sia sicuro e non infiammiabile.
  • Prestiamo attenzione alle piccole parti che possono staccarsi da maschere costumi e accessori, per evitare che i bambini più piccoli possano ingerirle;
  • glitter e brillantini colorati possono staccarsi e penetrare facilmente negli occhi, nel naso o nella bocca e le sostanze coloranti contenute, possono provocare irritazioni cutanee.

Come far capire ai bambini che dopo il giorno di Carnevale si ritorna alla quotidianietà

Il Carnevale è un periodo dell’anno in cui tutte le persone, ma soprattutto i bambini, sono avvolti in una bolla magica di gioia e divertimento.

Il Carnevale catapulta i nostri figli in un mondo completamente diverso. E il sentirsi eroi, la possibilità di incarnare un loro personaggio preferito o la principessa di una fiaba, con i suoi sfavillanti costumi e accessori, rende tutto ciò così magico e reale. Si organizzano feste in maschera a tema, dove loro si immedesimano perfettamente.

A volte ci risulta alquanto difficile spiegare a un bambino che il giorno di Carnevale, solo quel giorno, è in realtà uno stravolgimento della vita quotidiana durante il quale è concesso un’estrema libertà di comportamento e di linguaggio, proprio mediante la trasformazione e il travestimento.

Quindi sia del tutto normale mascherarsi e travestirsi nel giorno di Carnevale così come divertirsi facendo degli scherzi di vario genere, da qui il detto antico “A Carnevale ogni scherzo vale”. Ma già il giorno dopo, tutto termina e svanisce nel nulla, si ritorna alla normalità di tutti i giorni, aspettando il nuovo anno per ricominciare.



Iscriviti alla newsletter
Riceverai preziosi consigli e informazioni sugli ultimi contenuti, iscriviti alla nostra newsletter:

Dichiaro di aver letto l'informativa sulla privacy e di accettare le condizioni.

Seguici