Seguici:

Papà in Sala Parto, Tutti i Consigli, Pro e Contro

I consigli per il papà in sala parto

Dott.ssa Floriana Brugioni

di Dott.ssa Floriana Brugioni

23 Febbraio 2016

Oggi i papà in sala parto sono sempre di più, non abbiamo più l’immagine del papà in attesa al di fuori della sala parto, dalla quale vengono le urla più strazianti per questi dolorosissimi parti, intento a fumare quei 2, 3, ma anche 4 pacchetti di sigarette durante le ore del travaglio. Vediamo quindi cosa è cambiato nella nostra società tanto da portare sempre più papà in sala parto!

Papà in sala parto oggi, cos’è cambiato

papà in sala parto consigli

 

Sicuramente è cambiato il modo di vivere la coppia, ci sono più confronto e dialogo e c’è più circolazione di tematiche psicologiche sull’importanza di queste caratteristiche all’interno della coppia.
Da parte degli ospedali non c’è più l’obbligo della richiesta di vaccinazione contro la salmonellosi (se dovessero richiederle vanno effettuate non più di 30 giorni prima).

Diversa è la procedura se si vuole partecipare al parto cesareo, prima fra tutte il comunicare in anticipo la propria volontà di assistere.

Per il papà che vuole assistere al parto, adesso il parto non avviene più in sala operatoria ma in sala parto e possiamo entrare con babbucce ai piedi, camice e retina per contenere i capelli. Tutte queste innovazioni hanno portato con sé una notevole apertura a questa splendida opportunità: la presenza dei papà in sala parto!

Papà in sala parto: pro e contro

Sicuramente la scelta da parte del papà di entrare in sala parto non va presa alla leggera.
Riguardo a essa ci sono numerosi pareri, studi che sostengono la possibilità per la madre di vedere aumentati i suoi dolori se al parto assistesse il partner con il quale ha scarsa intimità; studi che indicano come la presenza del partner aiuti a distendere la mamma grazie alla condivisione, abbiamo opinioni contrastanti ma rendiamolo un punto di forza, tra questi tanti pareri siamo liberi di poter scegliere come muoverci.

Quello che possiamo suggerire è di valutare la possibilità a seconda della personalità dei due partner, tenendo a mente che è un momento irripetibile nella vita della coppia e che, indipendentemente dalla coppia, è un momento unico nella vita di ogni singolo genitore. Ciò che si può fare quindi è avvicinarsi a questa scelta in modo consapevole.

papà in sala parto consigli

Papà in sala parto: Cosa potete fare?

Ricordate innanzitutto che questo momento è anche vostro, è vero che Mamma sta partorendo ma il bambino l’avete fatto insieme. Quindi: godetevelo!

Ho visto tantissimi papà in sala parto vicino alle loro compagne in questo magnifico momento e le reazioni della coppia sono state sempre fantastiche! Ci sono coppie in silenzio adorante verso questa pancia che sta per schiudersi, coppie che già pensano alla prima uscita, coppie un po’ più preoccupate che chiedevano consigli, … fino ad arrivare al momento del parto in cui non ci si aspetta di vedere delle scene che sembrano tratte da un film:

papà in sala parto che invitano le mamme a respirare come insegnato al corso di accompagnamento alla nascita e mamme che rispondono in malo modo invitando al silenzio (il tutto in chiave molto comica e scurrile), papà terrorizzati, papà così sicuri di sé da prendere il bambino in braccio appena nato e lavarlo meglio dell’infermiera che lava neonati da anni,… siete fantastici, sotto ogni punto di vista!

papà in sala parto consigli

Cosa potrebbe essere utile sapere ai papà in sala parto:

• Non fate presente la noia (se è presente) verbalizzandola o iniziando a usare cellulari, tablet, giornali, … state accanto alla mamma e cercate di capire che questi momenti nessuno ve li renderà indietro.
• Non fate facce di terrore, di disgusto o di stizza ad esempio al momento della visita, oppure sentendo il dolore della mamma.
• Non fate il Piero Angela della situazione, mamma sta soffrendo, è bello e utile ricordarle di respirare o cercare di distrarla ma non usate frasi da manuale, men che mai non provate a dettar legge con l’ostetrica o il ginecologo.
• Non sminuite il dolore provato, riconoscete il dolore o comunque la fatica che la vostra compagna sta facendo nel mettere al mondo vostro figlio.
• Provate a non tiratevi indietro all’ultimo. Sicuramente avrete avuto molte occasioni per parlare della possibilità di entrare in sala parto, sarebbe consono quindi che durante queste occasioni abbiate avuto modo di far presente le vostre preoccupazioni, timori e remore. Nel momento in cui la decisione è presa la mamma farà affidamento sulla vostra presenza, è bene quindi che se non vi sentite pronti per assistere lo facciate presente prima.
• Non abbiate timore di mostrare ciò che provate, il momento della nascita del vostro bambino è un momento carico di emozioni!
Siate vicino alla mamma e alle sue (a volte assurde) richieste. Mettete musica, chiacchierate, giocate a carte, distraetela, filosofate, … insomma siate coppia fino in fondo!

In bocca al lupo a tutti i papà in sala parto!



Grazie ad Alleanza Assicurazioni, potrai ricevere gratuitamente uno di questi quattro volumi. Ti basterà inserire i tuoi dati personali e lo riceverai in formato ebook insieme ad una consulenza gratuita e personalizzata sulle esigenze di protezione della tua famiglia.

Clicca qui per ricevere il tuo ebook gratuito!
Iscriviti alla newsletter
Riceverai preziosi consigli e informazioni sugli ultimi contenuti, iscriviti alla nostra newsletter:

Dichiaro di aver letto l'informativa sulla privacy e di accettare le condizioni.

Seguici