Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Seguici:

Come Prepararsi Alla Gravidanza, Consigli per Aspiranti Mamme

Quando una donna sente il desiderio di divenire mamma si chiede subito quale sia il giusto modo per prepararsi alla gravidanza, QUI utili consigli pratici:

Margherita Odore

di Margherita Odore

03 Marzo 2016

La decisione di avere un figlio è molto importante, è una scelta che rivoluziona la vita. Sono molteplici gli aspetti che i futuri genitori devono considerare sia per una maggiore probabilità di concepimento sia per salvaguardare la salute del feto e quindi del bambino.

E’ di notevole importanza pianificare la gravidanza in anticipo, perché sono soprattutto le prime settimane di gestazione a influire in modo significativo sullo sviluppo dell’embrione. Programmando la gravidanza , si avrà il tempo necessario per valutare eventuali fattori di rischio.

Ecco alcuni accorgimenti importanti per prepararsi alla gravidanza, qui alcune cose da sapere prima di dare il via alla nuova Vita da Mamma.

prepararsi alla gravidanza, ecco come

 

  • Aspiranti mamme, controllate con un semplice esame del sangue se siete immunizzate contro la rosolia:

se questa malattia viene contratta nei primi 3 mesi di gestazione, quando si stanno formando i principali organi interni del bambino, il virus responsabile può provocare del gravi anomalie all’embrione. Per questo motivo, prima di programmare una gravidanza è consigliabile fare l’ esame del sangue per accertarsi, appunto, se si è immuni dalla rosolia o valutare, in caso contrario, se fare il vaccino.

  • Tenete presente la storia familiare per le malattie ereditarie:

se in famiglia è presente una patologia trasmissibile geneticamente, è opportuno quindi ricorrere alla consulenza genetica per valutare a quale rischio è esposto il bambino. Oppure se in famiglia si soffre di patologie croniche come il diabete o l’ epilessia, vanno segnalate in anticipo al ginecologo per valutare il trattamento più adeguato (alcuni farmaci possono essere dannosi per il feto).

  • Tutte le donne devono sempre, sin dai primi rapporti intimi, valutare il rischio di contrarre malattie sessualmente trasmissibili:

le donne in dolce attesa saranno comunque sottoposte al test per l’ HIV, quello si svolge di routine. Ma la prevenzione resta l’arma vincente. La piena salute fisica, in questo senso, deve interessare la donna già prima dell’età e del momento in cui intenda prepararsi alla gravidanza.

La malattia più diffusa trasmessa sessualmente è la clamidia, si tratta di un’ infezione curabile con terapia antibiotica, nel 75% dei casi è asintomatica. Se però non viene individuata, può essere trasmessa al bambino e causare complicanze durante la gravidanza: quindi nell’incertezza si può fare un esame di sangue per la ricerca di quel batterio.

  • Considerate il peso dell‘attività lavorativa:

Per prepararsi alla gravidanza il corpo deve essere riposato e possibilmente non va sottoposto a sforzi eccessivi. Se fate un lavoro “a rischio” valutate sempre col medico il rischio di esposizione a materiali, ambienti o agenti chimici potenzialmente pericolosi. Durante la gravidanza e fino a sette mesi dopo il parto, la donna non dovrebbe mai svolgere compiti faticosi o pericolosi, in alcuni casi gli ambienti e le condizioni di lavoro non sono compatibili con la gestazione.

Sul lavoro può chiedere di svolgere mansioni sicure, ove non sia possibile cambiare mansione e il lavoro espone oggettivamente la futura mamma a dei rischi, nei limiti di legge e tramite certificazione a norma può anticipare il periodo di astensione obbligatoria di maternità.

prepararsi alla gravidanza, ecco come

Come prepararsi alla gravidanza per la salute della mamma e del bebè

Per prepararsi alla gravidanza, è di notevole importanza anche il peso corporeo della futura mamma:

ogni donna dovrebbe raggiungere il peso forma almeno tre mesi prima del concepimento. Anche perché, mettersi a dieta durante la gestazione, si rischia di privare l’ organismo dei nutrienti essenziali.

  • Mantenete un’alimentazione corretta sin dal pre-concepimento:

è opportuno che la futura mamma adotti un’alimentazione varia ed equilibrata, ricca di cibi freschi. La sana alimentazione è condizione indispensabile per prepararsi bene alla gravidanza: favorisce la buona salute del feto e quindi del bebè che nascerà.

  • Non fumate né bevete alcolici, è bene non farlo sin dal momento in cui si pianifica la gravidanza:

il tabacco e l’ alcol riducono la fertilità e interferiscono con lo sviluppo del bimbo, per prepararsi alla gravidanza nel modo migliore è bene escludere queste sostanze dalle proprie abitudini di vita.

Per prepararsi alla gravidanza adeguatamente, la futura mamma nei tre mesi precedenti al concepimento e nei primi 3 mesi di gestazione dovrebbe assumere acido folico, una vitamina del gruppo B. E’ uno dei pochi nutrienti in grado di prevenire difetti del tubo neurale come la spina bifida.

L’ acido folico è presente in diversi alimenti, quali ortaggi a foglia verde ( spinaci e broccoli) agrumi, legumi ( fagioli rossi e ceci), germe di grano, lievito di birra e rosso d’ uovo. La maggior parte dei ginecologi preferiscono non basarsi solo sull’ apporto alimentare e consigliano di fare assumere degli integratori farmacologiciQuindi, per ridurre il rischio di spina bifida, si consiglia l’assunzione di una compressa da 400 mcg al giorno per almeno le prime 12 settimane di gestazione. Questi integratori li trovate tranquillamente in farmacia.

Leggi anche

Seguici