Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Seguici:

Depressione Post Parto Come si Manifesta, E-Book Gratuito

Il nuovo e book gratuito di Vitadamamma su questa importante tematica: depressione post parto

Giuseppe Gagliano

di Giuseppe Gagliano

21 Aprile 2016

Ogni bimbo che nasce ha una storia molto personale ma la storia di ogni bimbo parte dalla propria mamma, per questo Vitadamamma ha voluto occuparsi più da vicino della depressione post parto, una gioia che può trasformasi in un un motivo di depressione apparentemente inspiegabile.

Depressione post parto: sintomi da non sottovalutare

depressione post parto ebook gratuito

Non tutte le mamme vivono la propia storia di maternità con la medesima gioia, infatti, ogni tanto, nel cuore e nella mente della mamma si insinua qualche brutto pensiero che turba il periodo del puerperio e, a volte, rimane anche per lungo tempo culminando in alcuni casi nella vera depressione post parto.

Uno sbalzo di umore può essere naturale e causato da diversi fattori funzionali come aumento o crollo di ormoni, riassetto della vita di tutti i giorni, pressioni da parte dei familiari ma quando si hanno dei prolungamenti della situazione, che vanno oltre il fisiologico, devono necessariamente scattare dei campanelli di allarme e occorre correre ai ripari.

La terapia comportamentale è sicuramente una prerogativa di cura ma non basta perché ogni caso è a sé e quindi ogni situazione va studiata singolarmente e va trovata una specifica soluzione contestuale da parte di professionisti, ci sono però atteggiamenti e manifestazioni comuni e conoscerle può davvero aiutare le mamme e chi sta loro vicino a stare meglio e a recuperare prima possibile la meritata serenità.

Dalle problematiche più semplici, come quelle del “baby blues”, a quelle più gravi come la vera e propria depressione post parto, nulla va lasciato al caso perché non si è in grado di stabilire a priori di cosa si tratti di preciso, se non attraverso un’osservazione, giorno per giorno, dell’andamento di tutta la situazione e della piega che sta assumendo.

Le parole d’ordine però sono: non dare nulla per scontato e non sottovalutare niente.

depressione post parto ebook gratuito

Depressione post parto come si manifesta

In queste problematiche di depressione post parto che spesso la neo mamma vuole vivere in solitudine, vengono comunque coinvolte tutte le persone che occupano un posto rilevante nel contesto della famiglia. In primo luogo lo stesso bambino che viene vissuto come un tutt’uno con l’evento della sua nascita e quindi rimosso dai pensieri della mamma, assieme alle fatiche della gravidanza e del parto, come se vi fosse un rifiuto alla continuazione di quell’impresa che riguarda la crescita del bambino stesso.

Succede di rado ma, per ipotizzare i casi limite, alcuni bambini vengono relegati alle cure del padre o addirittura dei nonni, proprio per il conflitto amore-rifiuto che si innesca nella mamma. È chiaramente un fattore patologico perché in linea naturale non si può ipotizzare che una madre rifiuti il proprio figlio.

depressione post parto ebook gratuito

Le figure che ruotano intorno alla mamma nella depressione post parto

In secondo luogo ne può fare le spese anche il partner che spesso rimane disarmato rispetto a ciò che non poteva prevedere e che a volte non sa gestire per il meglio malgrado la buona volontà.

In ultima analisi possono poi scattare tutte quelle rimostranze nei confronti di suocera, madre o cognate che appaiono, agli occhi della puerpera, sotto un aspetto minaccioso, quando invece queste avevano magari solo offerto il loro aiuto. Antichi dissapori, covate gelosie o anche senza ragione apparente possono manifestarsi vere e proprie crisi aggressive o di frustrazione nei confronti delle figure che ruotano intorno alla neomamma.

Per aiutare la mamma affetta da depressione post parto bisogna tener conto, dunque, che la serenità e la remissione di questa “malattia” dipendono dalle cure mediche ma anche dal rispetto degli spazi della famiglia e della mamma in primis, il che non vuol dire, necessariamente, stare da parte ma riuscire a capire con discrezione il proprio ruolo e quando è meglio lasciare che la coppia viva la propria genitorialità senza pressioni esterne lasciando che le cure mediche e psicologiche precedano ogni “gentilezza” esterna.

L’attenzione particolare da parte del partner è sicuramente di aiuto fondamentale ma, anche lui, deve lasciarsi guidare dagli esperti che in quel momento possono indicare quali strade percorrere e come percorrerle.
Solo raramente la depressione post parto può lasciare degli strascichi ma vale la pena prendere ogni accorgimento, a priori, perché ciò non accada.

Di tutto questo e ancora di più si parla nell’approfondimento presentato dall’ebook gratuito che Vitadamamma ha preparato in collaborazione con un nostro esperto: Per leggere l’ebook  Depressione post partum la gioia che deprime, clicca qui

depressione post parto ebook gratuito

– Se vuoi ricevere il prossimo eBook di Vita da Mamma Iscriviti alla Newsletter CLICCA QUI

Leggi anche

Seguici