Seguici:

Bimbo Abbandonato nel Bosco per Punizione: è Disperso

Il bimbo abbandonato nel bosco per punizione dai suoi genitori 4 giorni fa ora risulta disperso. La zona sarebbe popolata da orsi bruni e animali selvatici.

di Maria Corbisiero

01 Giugno 2016

Si continua a cercare ormai da 4 giorni il bimbo abbandonato nel bosco lo scorso sabato 28 maggio, una punizione decisa dai suoi genitori che oggi gli potrebbe costare la vita in quanto la zona sarebbe popolata da orsi e da animali selvatici.

 

Bimbo abbandonato nel bosco per punizione: è disperso.

Bimbo Abbandonato nel Bosco per Punizione: è Disperso

A riportare l’accaduto è la stampa internazionale che segue la vicenda da diversi giorni, mostrando con regolarità le immagini dell’affannosa ricerca che al momento si è rivelata purtroppo infruttuosa.

Sono oltre 130 i soccorritori appartenenti alle forze dell’ordine che da 4 giorni stanno perlustrando la montagna situata nel distretto Higashi-Onuma di Nanae, una cittadina situata sull’isola di Hokkaidō (Giappone), alla disperata ricerca del bimbo abbandonato nel bosco per punizione dai suoi genitori.

Quest’ultimo particolare emerge dalle prime ricostruzioni effettuate dalla polizia.

 

La famiglia di Yamato Tanooka, questo il nome del bimbo abbandonato nel bosco, era aveva appena finito di visitare un parco vicino la montagna quando, sulla strada del ritorno, il piccolo avrebbe più volte disubbidito ai suoi genitori che hanno così pianificato per lui una punizione esemplare:

lasciarlo da solo nel bosco senza cibo o acqua.

Stando a quanto riportato dall’emittente NBC News, gli agenti intervistati non hanno voluto rivelare il motivo per il quale il bimbo abbandonato nel bosco sia stato punito dai suoi genitori (alcuni siti riportano che il settenne stesse lanciando pietre contro alcune auto che transitavano sulla strada– ndr) e per quanto tempo il piccolo sia stato lasciato solo.

Eppure diversi siti locali riportano che, come dichiarato dal padre di Yamato, il 44enne Takayuki Tanooka, si è trattato di un lasso di tempo brevissimo, la famiglia si è allontanata di circa 500 metri per poi ritornare dopo 5 o 10 minuti nel luogo dove avevano lasciato il bambino che, purtroppo, si era già allontanato.

 

Bimbo abbandonato nel bosco per punizione: la discordante versione dei suoi genitori.

Bimbo Abbandonato nel Bosco per Punizione: è Disperso

Quella appena riportata però è soltanto la seconda versione che i genitori di Yamato hanno fornito alla polizia; in un primo momento infatti la coppia aveva dichiarato che il piccolo si fosse allontanato spontaneamente dai suoi familiari per cercare piante selvatiche commestibili nel bosco.

Il signor Tanooka ha giustificato tale discordanza affermando che se avesse detto subito la verità, ossia di aver lasciato il bambino da solo nel bosco per punizione, non avrebbe poi avuto il coraggio di chiedere agli agenti di effettuare le ricerche.

Non viene chiarito se al momento i genitori del bimbo abbandonato nel bosco siano indagati per abbandono di minore.

Intanto le ricerche continuano…

 

Fonte foto copertina: Mohammad Moniruzzaman

 

AGGIORNAMENTI DEL 3 GIUGNO 2016 SUL BIMBO ABBANDONATO NEL BOSCO.

 

Dopo 6 giorni di ricerche, è stato finalmente ritrovato Yamato Tanooka, il bimbo abbandonato nel bosco dai suoi genitori che volevano punirlo per aver disobbedito.

I soccorritori impiegati nelle ricerche hanno trovato il bambino di 7 anni ieri mattina, venerdì 3 giugno, verso le ore 7:50, nella base militare di Komagatake, situata a Shikabe, cittadina dell’isola di Hokkaido.

 

Trasportato d’urgenza in elicottero all’Hakodate Municipal Hospital, il bimbo abbandonato nel bosco è stato sottoposto a dei primi accertamenti. Complessivamente le condizioni del piccolo Yamato sono state definite buone ma, come è possibile immaginare, mostra evidenti sintomi di disidratazione e malnutrizione.

Takayuki Tanooka, padre del bambino, ha chiesto pubblicamente scusa, affermando di essere del tutto consapevole degli enormi problemi causati ai soccorritori, oltre al fatto di aver procurato un grande dolore al figlio.

<<Io davvero non pensavo che le cose sarebbero andate in questo modo – ha dichiarato il papà del bimbo abbandonato nel bosco – Le miei azioni sono state eccessive e sono profondamente pentito>>.

Qui di seguito il video di scuse del signor Tanooka.

 

 

 

Fonte: NBC News

 



Iscriviti alla newsletter
Riceverai preziosi consigli e informazioni sugli ultimi contenuti, iscriviti alla nostra newsletter:

Dichiaro di aver letto l'informativa sulla privacy e di accettare le condizioni.

Seguici