Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Seguici:

Come Sopravvivere con un Neonato in Casa i Primi Giorni

Gioela Saga

di Gioela Saga

05 Agosto 2016

Non è sempre naturale ed immediato per una mamma sapere esattamente cosa fare non appena diventa ufficialmente tale, spesso è un momento delicato, in cui si sente provata, fisicamente ed emotivamente.

Si trova per la prima volta un esserino indifeso che conta completamente su di lei e possono nascere mille dubbi, soprattutto se non si ha mai avuto esperienza nella gestione di un neonato.

Ecco qualche consiglio utile su come sopravvivere con un neonato i primi tempi, cercando di mantenere la calma e la serenità che merita un momento così felice.

Come sopravvivere con un neonato in casa i primi giorni

 come sopravvivere con un neonato primi giorni

1. Accettate i vostri limiti, questo è fondamentale perché le mamme perfette esistono soltanto nei film e spesso neppure in quelli, dunque non chiedete troppo a voi stesse.

 

2. Anche se siete abituate a fare tutto da sole e vi piaccia essere autonome, non disdegnate gli aiuti che vengono dati: una pausa per il parrucchiere o una doccia, una dormitina in più, qualcuno che vi porti il pranzo, un aiuto nelle faccende domestiche. Accettate! Scoprirete che è tutto più semplice se non siete sovraccariche di lavoro e scadenze. Avrete tempo per ritornare perfettamente autonome!

 

3. Approfittate di quando il neonato dorme per dormire anche voi. Non è facile a volte, è comprensibile ma cercate almeno di riposarvi e stendervi, almeno per i primi giorni, non ve ne pentirete.

 come sopravvivere con un neonato primi giorni

Se davvero volete sapere come sopravvivere con un neonato in casa fin dai primi tempi fate così:

4. E’ abbastanza normale ritrovarsi a piangere nei primi giorni a casa da sole con il neonato, sfogatevi e vi sentirete meglio, non è necessario che ci sia un motivo oggettivo, è spesso anche solo una questione ormonale. Se dovesse persistere però chiedete aiuto al vostro partner o ad altri familiari e amiche e possibilmente al medico per scongiurare i primi sintomi di una depressione post partum.

Sarà normale avere anche repentini sbalzi d’umore, dalla gioia irrefrenabile al pianto disperato nel giro di poche ore.

Come sopravvivere con un neonato durante le prime settimane

5. Il tempo a disposizione è sempre poco e forse vi ritroverete per qualche settimana a vivere in tuta ma non trascuratevi troppo, fate una doccia quotidiana e passatevi una crema idratante e profumata, vi aiuterà a sentirvi meglio.

 

6. Non sentitevi in colpa nel dire “no alle visite” inopportune dei primi giorni. Allattare in presenza di altri non è per tutti così agevole e inoltre i vostri ritmi saranno quelli del bambino giustamente, senza notti o giorni definiti, senza pasti regolari possibilmente. Se le persone non sono così intelligenti da capirlo da sole fateglielo capire in ogni modo, non ne avrete un’altra possibilità.

 

7. Non esitate a chiedere aiuto al vostro dottore, ginecologo, ostetrica, consultorio, pediatra, chiunque possa darvi pareri professionali adeguati. Non tenetevi dentro i dubbi. Se ne parlate con amiche o parenti tenete in conto che potrebbero anche darvi consigli non adeguati o non richiesti, finendo a volte involontariamente con il confondervi di più.

 

8. Se avete difficoltà nel fare il bagnetto o cambiare il pannolino non abbiate paura di essere giudicate nel chiedere a qualcuno di mostrarvi come fa.

 

9. Non aspettatevi nulla dal vostro bimbo, imparatelo già da ora. Lui/lei è esattamente com’è, non potete cambiare nulla. Ha i suoi tempi, le sue prerogative, gusti e limiti. Non fatevi ingannare da tabelle o esperienze di altri, lui/lei è unico/a.

 come sopravvivere con un neonato primi giorni

Come sopravvivere con un neonato: accettate i limiti e non vergognatevi di chiedere aiuto

10. Cercate di stabilire una routine, forse ci vorranno alcuni giorni ma poi la routine vi ripagherà abbondantemente degli sforzi fatti. Aiuterà voi e il vostro piccolo a stare meglio e ad avere le giuste sicurezze.

 

11. Se avete difficoltà con l’allattamento non vergognatevene e chiedete aiuto. Una mamma serena conta più di tutto e non scartate l’idea del tiralatte per situazioni di emergenza in cui potreste dover essere “sostituite”.

 

12. Ricordatevi una cosa fondamentale che deve diventare il vostro mantra per come sopravvivere con un neonato: questo periodo passerà con tutto ciò che c’è di più bello e anche molte difficoltà, dunque sappiate cogliere tutto al meglio della sua unicità per conservarlo nel vostro cuore.

Leggi anche

Seguici