Seguici:

Bimba Aspetta un’Ora per Essere Visitata e Muore

Bimba aspetta un'ora per essere visitata ma nel frattempo un arresto cardiaco la strappa alla vita

Gioela Saga

di Gioela Saga

22 Dicembre 2016

Da mamma, ogni qualvolta uno dei miei tre cuccioli si ammala, per carattere sono subito pronta ad immaginarmi i peggiori scenari. Definitemi forse pessimista o negativa, forse è così, ma difficilmente riesco a non vedermi passare davanti immagini tremende.

 

Puntualmente vengo smentita e ringrazio sempre per esserlo ma so anche che a volte c’è chi non è così fortunato e, davanti ad un evento che può sembrare anche banale inizialmente, si trova poi a dover affrontare una tragedia immensa. Quando poi una bimba aspetta una visita che forse avrebbe potuto salvarla e invece non ce l’ha fatta, non ci sono parole per poter descrivere ciò che si prova.

Bimba aspetta per un’ora una visita in ambulatorio

bimba aspetta un'ora la visita e muore

Lucie avrebbe compiuto due anni dopo poche settimane quando subisce un arresto cardiaco e muore tra le braccia del papà mentre aspetta una visita in una sala di aspetto di un ambulatorio.

 

Una cosa che semplicemente non può e non deve succedere.

 

Lucie viene portata dal papà in ambulatorio dal dottore, perché aveva una tosse pesante e una febbre altissima. Il suo gemellino Jake che soffre di autismo e l’altra sorellina maggiore Holly rimangono con la mamma a casa.

 

La bimba aspetta la visita per oltre un’ora quando collassa tra le braccia del papà disperato

 

Teneva tra le mani ancora un giocattolo quando il padre si rende conto che la stava perdendo e che si era lasciata andare tra le sue braccia.

 

Lucie non aveva dormito per tutta la notte ed era estremamente sofferente. Quando il padre arriva in ambulatorio, presso l’ospedale, la bimba è letargica, poco reattiva, forse per il sonno perso, pensa il papà. Il suo respiro è affannoso.

 

Gli viene detto che per un consulto più veloce avrebbe incontrato un’infermiera al posto del medico di famiglia, visto che non si trattava di una cosa grave ma di normale routine.

bimba aspetta un'ora la visita e muore

Non appena però l’infermiera si avvicina a lei, la bimba si lascia andare, collassa tra le braccia del padre.

Bimba aspetta una visita ma muore per arresto cardiaco: doveva essere una cosa banale

La bambina aspetta un’ora per la visita e poi smette di respirare.

 

L’infermiera professionale chiama il medico e insieme iniziano le manovre CPR per tentare di rianimarla ma la piccola giunge in rianimazione già priva di vita.

 

La mamma corre in ospedale e non riesce a smettere di urlare di non darsi per vinti ai medici, e di continuare a rianimarla, ma ormai è tutto inutile.

Bimba aspetta un’ora per la visita e muore, le indagini hanno rivelato questo:

Le indagini interne sono subito iniziate e gli inquirenti hanno anche voluto interrogare il padre per chiedergli se fosse particolarmente preoccupato per la figlia quel giorno:

 

“Certo che lo ero – ha risposto lui – è mia figlia, era stata male tutta notte, stava male, ma certo non mi aspettavo morisse quel giorno!”

Altri pazienti presenti in ambulatorio hanno testimoniato sull’aspetto della piccola che era evidentemente sofferente in modo esagerato per rimanere in attesa un’ora. Molti si erano alzati per confortare lei e il papà.

bimba aspetta un'ora la visita e muore

La mamma con il fratellino gemello Jake

L’infermiera avrebbe dichiarato che fa questo lavoro da ben 25 anni e ha una grande esperienza nel campo anche in pronto soccorso.

Quando inizialmente la bimba viene valutata dall’infermiera di guardia alla portineria, come sesta paziente della mattina, alle 10, non c’erano segni di difficoltà respiratorie. Il padre non sembra aver segnalato una preoccupazione esagerata e normalmente se ci sono pericoli i genitori destano l’attenzione anche gridando, avrebbe detto l’infermiera per giustificarsi.

 

Il padre non sembrava particolarmente preoccupato quando è entrato – avrebbe dichiarato l’infermiera

 

 

 

Non appena l’infermiera decide di misurarle la febbre e prenderla in braccio per metterla in una posizione più comoda per respirare, la bimba collassa per non riprendersi più.

 

Insomma per l’infermiera non c’erano evidenze che la potessero portare a pensare ad un’emergenza di tale portata che non era ipotizzabile.

 

Secondo il medico legale, la bimba aveva sviluppato un’infezione alle vie aeree superiori che la portavano a non consentire lo scambio di ossigeno e la bimba sarebbe lentamente morta per asfissia.

 

Sembrava NON avesse nulla e invece muore soffococato

 

Fonte: Dailymail

Foto: La foto di copertina ha un puro scopo illustrativo



Grazie ad Alleanza Assicurazioni, potrai ricevere gratuitamente uno di questi quattro volumi. Ti basterà inserire i tuoi dati personali e lo riceverai in formato ebook insieme ad una consulenza gratuita e personalizzata sulle esigenze di protezione della tua famiglia.

Clicca qui per ricevere il tuo ebook gratuito!
Iscriviti alla newsletter
Riceverai preziosi consigli e informazioni sugli ultimi contenuti, iscriviti alla nostra newsletter:

Dichiaro di aver letto l'informativa sulla privacy e di accettare le condizioni.

Seguici