Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Seguici:

Vaccinazioni in ritardo: cosa fare se il bambino non è vaccinato

Vaccinazioni in ritardo: caro genitore, ecco cosa devi fare se tuo figlio è indietro rispetto al piano vaccinale nazionale.

Federica Federico

di Federica Federico

14 Giugno 2017

Vaccinazioni in ritardo: cosa fare per recuperare la regolarità vaccinale quando il bambino non è stato vaccinato affatto o è stata saltata o rinviata la somministrazione di una o più dosi?

Il vaccino è il migliore presidio di sicurezza che un genitore può garantire per conservare la salute del suo bambino. Ciò detto, é lecito domandarsi cosa deve fare una mamma che debba vaccinare il figlio con ritardo, ovvero oltre le indicazioni d’età raccomandate dai piani vaccinali.

La scelta sul come e quando inoculare le dosi delle vaccinazioni mancati o ritardate spetta ad un medico.

Vaccinazioni in  ritardo: sarà il sanitario a ridisegnare il calendario vaccinale, lo dice la circolare con le prime indicazioni operative rispetto ai nuovi obblighi vaccinali.

vaccinazioni in ritardo, calendario vaccinale

La circolare, pubblicata anche sul sito del Ministero della Salute, precisa che:

“Nei piani di prevenzione vaccinale viene riportato il calendario ottimale a partire dal 61° giorno di vita.”

E’ ovvio che i bambini non vaccinati o in ritardo sul piano vaccinale necessitano di un piano di recupero. Il ministero precisa che detto piano non può essere lasciato al libero arbitrio di chi che sia, ma pretende l’intervento del sanitario ovvero di un medico. 

Vaccinazioni in ritardo, quali valutazioni farà il medico nel determinare un piano di recupero vaccinale di recupero?

Rispetto al singolo bambino, il sanitario terrà conto:

  • dei vaccini non eseguiti (completamante o parzialmente, richiami mancanti);
  • dell’età del paziente;
  • del numero di dosi necessarie a completare ciascun ciclo a seconda dell’età;
  • della presenza di eventuali condizioni cliniche;
  • del necessario intervallo tra le dosi raccomandato in scheda tecnica;
  • dell’eventuale possibilità di combinare vaccini diversi valutando la possibilità di associare nella stessa seduta più vaccinazioni.

vaccinazioni in ritardo, calendario vaccinale

A partire da oggi, 14 giugno, il Ministero della Salute mette a disposizione dei cittadini un numero di pubblica utilità (1500), all’altro capo del telefono risponderanno medici esperti disposti a fornire ai cittadini ogni informazione e chiarimento sul tema vaccini.

Vaccinazioni in ritardo: se tuo figlio è indietro rispetto al piano vaccinale nazionale, cara mamma, rivolgiti al tuo pediatra perchè ti indirizzi verso la risoluzione del problema oppure chiama l’1500 per qualsiasi dubbio o conforto sul da farsi.

Leggi anche

Seguici