Seguici:

Guido Elmi: è morto lo storico produttore di Vasco Rossi

Guido Elmi è morto: Vasco Rossi dice addio al suo storico produttore, lo saluta con tristezza e la sola consolazione di aver vissuto insieme il Modena Park.

di Redazione VitaDaMamma

01 Agosto 2017

“Guido (il produttore musicale Guido Elmi, ndr.) se ne è andato improvvisamente … era molto stanco.

Io sono molto triste.

Una consolazione è che ha fatto in tempo a partecipare, vivere e vedere la grande festa di Modena Park !

Wiva Guido!”

E’ con queste parole che Vasco Rossi saluta Steve Rogers (nome d’arte di Guido Elmi), venuto a mancare all’età di 69 anni.

Guido Elmi è morto

Guido Elmi ha costruito la storia della musica italiana con un lavoro dedito, costante e passionale, per lunghi anni ha lavorato dentro la musica di Vasco Rossi col quale collaborava dal 1980. E’ stato un produttore discografico, un musicista, un arrangiatore e un art director.

Il primo a dare l’annuncio della triste scomparsa di Guido Elmi è stato Red Ronnie che su Facebook lo ha ricordato così:

“Il mio amico GUIDO ELMI è volato nell’altra un dimensione. Lo conosco dai primi tempi con Vasco Rossi inizio anni ’80.

Le ultime volte che l’ho visto è stato ai due concerti di #ModenaPark (in questa foto) e nelle dirette dalla Fonoprint la settimana scorsa. Lo avevo visto molto stanco. Ricordo che quando stavano finendo le esibizioni degli artisti selezionati ci siamo fatti l’occhiolino e abbiamo cominciato a ridere, senza nessuna ragione. Era forse il modo per salutarci definitivamente… anche se non c’è mai nulla di definitivo. Ci incontreremo ancora.

Ciao Guido: io perdo un amico e la biblioteca della musica perde un grande produttore, quello che con “Bollicine” rivoluzionó il rock in Italia.”

Red Ronni nel suo primo addio a Guido Elmi lo associa a Bollicine di Vasco Rossi, ecco perché?

Se solo pochi mesi fa Guido Elmi ha curato la progettazione di Modena Park, il concerto da record di Vasco Rossi, molti anni fa Elmi dava il nome alla Steve Rogers Band di cui era parte integrante (la Steve Rogers Band era la formazione che accompagnava Vasco sul palco).

 

Già nel 1979 c’era Guido Elmi dietro la console per l’album Colpa d’Alfredo, la sua impronta sarà anche in Brava Giulia e in Bollicine, capolavoro del quale Elmi ha firmato la parte strumentale mentre Vasco ne curò la melodia.

“Il brano è nato perché avevo comprato una chitarra elettrica a dodici corde, come quella di Tom Petty nell’album Damm the Torpedoese del 1979. Mi misi a giocare e poi feci ascoltare a Vasco il motivetto e lui ci ha costruito la canzone”, così lo stesso Guido Elmi raccontava la nascita di Bollicine.

 

 

Fonte foto di copertina profilo Facebook di Vasco Rossi:



Iscriviti alla newsletter
Riceverai preziosi consigli e informazioni sugli ultimi contenuti, iscriviti alla nostra newsletter:

Dichiaro di aver letto l'informativa sulla privacy e di accettare le condizioni.

Seguici