Seguici:

Bere 3 bicchieri di latte al giorno aumenta rischio di morte e fratture

Uno studio rivela che bere 3 bicchieri di latte al giorno potrebbe aumentare il rischio di morte e di fratture nelle donne, le più colpite, e negli uomini.

Maria Corbisiero

di Maria Corbisiero

18 Dicembre 2017

Uno studio rivela che bere 3 bicchieri di latte al giorno, una quantità giornaliera superiore ai 680 grammi,  potrebbe aumentare il rischio di morte e di fratture.

Tale rischio sarebbe maggiore per le donne, molto più esposte rispetto agli uomini.

Bere 3 bicchieri di latte al giorno aumenta rischio di morte e frattura

Bere 3 bicchieri di latte al giorno aumenta rischio di morte e fratture

Progettata e redatta da Karl Michaelsson, professore e consulente senior della Uppsala University (Svezia), e dalla professoressa Liisa Byberg, la ricerca, che si avvale del contributo di altri 5 scienziati, è stata pubblicata il 28 ottobre del 2014.

L’obiettivo della stessa era valutare se una dieta ricca di prodotti lattiero-caseari, in particolar modo il latte, potesse effettivamente ridurre la probabilità di fratture osteoporotiche.

Nell’introduzione si legge:

“Il latte contiene 18 delle 22 sostanze nutritive essenziali, tra cui calcio, fosforo e vitamina D, molto importanza per lo scheletro […] Viene dunque suggerito un consumo di latticini corrispondenti a tre o quattro bicchieri di latte al giorno per risparmiare almeno il 20% dei costi sanitari legati all’osteoporosi”.

 

Tuttavia lo studio ha evidenziato che bere 3 bicchieri di latte al giorno potrebbe, al contrario, aumentare il rischio di morte e fratture.

Gli autori della ricerca si sono avvalsi dell’utilizzo di due coorti – nella scienza statistica e nella demografia la parola coorte indica un insieme di individui che fanno parte di una predefinita popolazione – la Swedish Mammography Cohort e la Cohort of Swedish Men.

Tra il 1987 e il 1990 la Swedish Mammography Cohort comprendeva 90303 donne di età compresa tra i 39 e i 74 anni residenti a Uppsala e Västmanland, mentre la Cohort of Swedish Men, creata nel 1997, comprendeva 100303 uomini di età compresa tra i 45 e i 79 anni residenti nelle contee di Örebro e Västmanland.

Tutti sono stati invitati a partecipare allo studio e alla compilazione di un questionario che riguardava la loro dieta e lo stile di vita seguito. Le donne che hanno aderito sono state 61433 mentre gli uomini 45339.

Bere 3 bicchieri di latte al giorno aumenta rischio di morte e fratture: risultati della ricerca.

Bere 3 bicchieri di latte fa male

Il campione di donne che ha preso parte alla ricerca è stato seguito per circa 20 anni, durante i follow-up, ossia una serie di controlli periodici programmati, è emerso che 15541 donne, di cui 5278 per malattia cardiovascolare e 3283 per cancro, contro le 17252 donne che hanno subito una frattura, di cui 4259 all’anca.

Il campione di uomini che ha preso parte alla ricerca è stato invece seguito per circa 13 anni. in questo periodo 10112 uomini sono deceduti e 5066 hanno subito una frattura, di cui 1166 all’anca.

“Tra le donne abbiamo osservato un’associazione positiva tra assunzione di latte e mortalità e frattura, in particolare quella dell’anca – si legge sulla ricerca – Gli uomini hanno anche avuto un più alto tasso di morte con un più elevato consumo di latte. Tuttavia, il rischio in eccesso era meno pronunciato rispetto alle donne”.

 

Per “più elevato consumo di latte” i ricercatori intendono bere 3 bicchieri di latte al giorno, ossia una quantità giornaliera media di 680 grammi, misura considerata a rischio rispetto al singolo bicchiere di latte al giorno (60 grammi circa).

Inoltre, stando alle cifre dichiarate, i fattori di rischio aumentavano di 1,15 per le donne e 1,03 per gli uomini per ogni bicchiere di latte in più assunto ogni giorno.

Ciò sarebbe dovuto alla presenza di galattosio nel latte, uno zucchero semplice monosaccaride che in diversi test su animali ha causato in questi ultimi un danno da stress ossidativo, un’infiammazione cronica, una neurodegenerazione ed una diminuzione della risposta immunitaria.

In conclusione, lo studio ha rivelato che:

“L’assunzione elevata di latte è stata associata a una più alta mortalità in una coorte di donne e in una coorte di uomini, con un’incidenza maggiore di fratture nelle donne”.

 

Verrebbe così meno il consiglio secondo il quale un maggiore consumo quotidiano di latte ridurrebbe il rischio di osteoporosi, al contrario bere 3 bicchieri di latte al giorno o più potrebbe aumentarlo.

Tuttavia i ricercatori fanno presente che vi possano essere altri fenomeni di casualità ed altri dati variabili di cui non si è tenuto conto, quindi “si raccomanda una cauta interpretazione dei risultati che meritano una replica indipendente prima che possano essere utilizzati per raccomandazioni dietetiche”.

Fonte: Bmj

Fonte immagini Ingimage con licenza d’uso ID: 03A43641 – 02G10691

 

 

 



Grazie ad Alleanza Assicurazioni, potrai ricevere gratuitamente uno di questi quattro volumi. Ti basterà inserire i tuoi dati personali e lo riceverai in formato ebook insieme ad una consulenza gratuita e personalizzata sulle esigenze di protezione della tua famiglia.

Clicca qui per ricevere il tuo ebook gratuito!
Iscriviti alla newsletter
Riceverai preziosi consigli e informazioni sugli ultimi contenuti, iscriviti alla nostra newsletter:

Dichiaro di aver letto l'informativa sulla privacy e di accettare le condizioni.

Seguici