Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Seguici:

Tragedia di Capodanno: bimbo muore schiacciato

Poche ore prima del nuovo anno si è consumata un’incredibile e scioccante tragedia di Capodanno. Un bambino di 21 mesi è morto schiacciato da un uomo

Maria Corbisiero

di Maria Corbisiero

03 Gennaio 2018

Aveva solo 21 mesi il piccolo che davanti agli occhi del papà è stato travolto da un uomo di 39 anni che, si suppone, volesse porre fine alla sua vita.
 
Una vera e propria tragedia di Capodanno che si è consumata alcune ore prima dell’inizio del nuovo anno.
 

Tragedia di Capodanno: bimbo muore schiacciato.

 
Tragedia di Capodanno: bimbo muore schiacciato
 
Siamo a Zaporižžja (in ucraino: Запоріжжя), città dell’Ucraina sud-orientale, capoluogo dell’oblast’ omonimo, sono da poco passate le ore 18 del 31 dicembre 2017 quando una giovane coppia di sposi ed il loro bambino di soli 21 mesi si appresta ad uscire dal palazzo nel quale abitano.
 
Il papà ed il piccolo sono già fuori, fermi poco distanti dal portone d’ingresso, la mamma è ancora all’interno dell’abitazione, sta salutando alcuni parenti che abitano in quello stesso stabile.

In quell’istante un uomo, un operaio di 39 anni, precipita da una finestra dell’ottavo piano e cade sul bambino schiacciandolo.
 
L’uomo è morto sul colpo, il piccolo invece, seppur privo di conoscenza per le gravi ferite riportante in seguito al forte impatto, è spirato poco dopo l’arrivo dei soccorsi.
 

La tragedia di Capodanno si è svolta sotto gli occhi del giovane padre che impotente è rimasto accanto al suo bambino fino all’ultimo istante.

 
Tragedia di Capodanno: bimbo muore schiacciato
 
La madre invece è accorsa fuori quando una folla di persone si è radunata all’esterno del palazzo richiamata dalle sirene dell’ambulanza.

Compreso quanto stava accadendo, il suo urlo di dolore ha raggiunto gli altri abitanti del palazzo:
 

“Ho dovuto chiudere le finestre perché nelle sue urla c’era tutto il suo angosciante dolore. Non potevo sopportarlo”.

 
Sono le parole del loro vicino, Sergey Borisov, rimasto fortemente colpito dalla disperazione della donna.
 
Le forze dell’ordine hanno avviato un procedimento penale per “omicidio premeditato”, una pura pura formalità  per fare chiarezza sulla tragedia di Capodanno.
 
Non è infatti ancora chiaro se l’uomo di 39 anni, una persona che i vicini descrivono come normale e per bene, che si guadagnava da vivere facendo diversi lavoretti di manovalanza, sia caduto dalla finestra perché ubriaco, si sia buttato intenzionalmente o vi siano altre circostanze.
 
Ciò che resta oggi è solo tanto dolore per quel piccolo angelo e per i suoi genitori distrutti da questa immane tragedia.
 
 

 
 
Fonte: TCH Daily Mail

 

 

 

Leggi anche

Seguici