Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Seguici:

Come fare l’amore bene: consigli pratici

Più passano gli anni più sulle coppie rodate insiste la noia: come fare l'amore bene senza che prevalga l'abitudine. Le regole del piacere intimo di coppia.

Federica Federico

di Federica Federico

05 Febbraio 2018

Come fare l’amore bene e non essere sopraffatti dalla noia;

come farlo per sentirsi appagati;

come provare piacere e amare profondamente l’altro sfuggendo dalla routine?

 

Sono queste alcune domande ricorrenti tra le coppie cosiddette rodate.

 

Ogni coppia può trovare la giusta chiave per sbloccare il suo potenziale intimo perché ogni coppia ne ha uno da sfruttare (e persino potenziare). Quando si nega questo potenziale in realtà si nega spazio al piacere e si rischia effettivamente di diventare prigionieri delle abitudini.

 

Le coppie, quelle che stanno insieme da tanto tempo e\o che hanno costruito una famiglia sobbarcandosene le responsabilità, spesso inseriscono una specie di pilota automatico dell’intimità: una volta alla settimana; un giorno alla settimana; un momento fugace in cui i figli non ci sono o, peggio, in assoluto silenzio con l’ansia di non farsi sentire dai bambini che dormono nella stanza accanto.

fare l'amore bene

La prima regola per fare l’amore bene è, dunque, disinnescare il pilota automatico!

 

Le coppie stabili vivono la noia nei luoghi, nella ripetizione dei gesti e dei riti. Spesso quei luoghi sono stati i più amati e condivisi e quei gesti i maggiormente partecipati, tuttavia il tempo irrigidisce le abitudini fino al punto da renderle opprimenti. Perciò se sentite di voler rompere la routine intima se volete un’intimità rivoluzionata e diversamente partecipata partite da uno stravolgimento.

 

Come fare l’amore bene: cancellare ogni costruzione canalizzata nella routine e liberare le fantasie condividendo i desideri

 

Immaginate un oggetto proibito e cercatelo, introducetelo nell’intimità; immaginate un luogo proibito e conquistatelo (talvolta a recuperare l’eros basta anche un solo incontro in una camera d’albergo o un gioco di ruoli fuori dall’ordinario); regalatevi un desiderio proibito.

Fare l'amore bene coppia intimità

Come fare l’amore bene regalandosi vicendevolmente desideri proibiti

 

Se la seconda regola per amarsi liberamente è assecondare i desideri del partner, la terza è confessare i propri desideri. Verbalizzare le pulsioni fisiche e ammettere liberamente ciò che si vorrebbe realizzare attraverso l’intimità aiuta la ricerca del piacere, sopratutto aiuta il partner a soddisfarlo.

 

Se non riuscite a verbalizzare i desideri potete scriverli, una coppia può scambiarsi messaggi e foto hot oppure può scriversi lettere passionali. I messaggini caldi sono un vero e proprio fenomeno codificato come sexting.

 

Un desiderio confessato merita di essere assecondato, ed ecco che la quarta regola dell’amore perfetto è presto scritta: assecondate i desideri del partner e vantate il diritto di avere spazio per le vostre aspirazioni più intime. Questo dare ed avere ingenera un equilibrio profondo e profondamente condiviso.

 

Come fare l’a more bene tornando amanti

 

Gli amanti si conquistano l’un l’atro, le coppie rodate si concedono uno spazio d’intimità. Questa verità pratica fa sì che col passare del tempo si perda la bellezza del corteggiamento. Recuperare il corteggiamento aiuta a riaccendere il desiderio, perciò via libera a baci, carezze e gesti allusivi che accendano una fiammella senza che per forza sia il momento giusto o il luogo appropriato per proseguire.

 

Quinta regola per attivare il potenziale intimo di coppia: cercarsi e corteggiarsi. La sesta regola d’oro è figlia della quinta ed è la norma dell’eros più efficace e insieme difficile da mettere in pratica: sperimentate ritmi differenti controllando gli impulsi.

 

Come fare l’amore bene sperimentando musiche diverse nella melodia dei corpi

 

L’intimità non è una recita imparata a memoria e messa in scena sempre nello stesso modo. Una buona intimità pretende varietà: sperimentate sensazioni differenti, anche tattili, accarezzatevi, giocate senza per forza raggiungere la completezza del rapporto con foga e velocità. Abbiate cura di suonare musiche sempre diverse.

 


Fonte immagini Ingimage con licenza d’uso

Leggi anche

Seguici