Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Seguici:

Millie Drew Kelly: bimba di 6 anni uccisa dal fratellino di 4

Millie Drew Kelly, 6anni, è morta per mano del fratello di 4 anni: un colpo di pistola che ha cambiato la vita di un'intera famiglia. Una morte evitabile.

Federica Federico

di Federica Federico

19 Aprile 2019

Alle 17:47 di lunedì 8 aprile il numero di emergenza di una piccola comunità riceve una chiamata allarmante ed è subito corsa contro il tempo e contro la morte: una bimba di 6 anni, Millie Drew Kelly, è stata raggiunta da un colpo d’arma da fuoco a distanza ravvicinata, le sue condizioni sono gravissime.

 

E’ la mamma a lanciare l’allarme, lo fa in evidente stato confusionale, incapace di spiegare ciò che si è consumato in un attimo.

Millie Drew Kelly uccisa dal fratello

I fatti relativi alla morte di Millie Drew Kelly

 

Millie Drew Kelly, 6 anni, si trovava con suo fratello, 4 anni, all’interno della vettura familiare; insieme alla mamma, erano tutti saliti sull’auto per recarsi a una partita di baseball, la vettura però era in panne e si rifiutata di partire. La mamma, in cerca del guasto, era uscita dall’abitacolo per ispezionare l’auto dall’esterno, erano ancora fermi dinanzi alla loro abitazione quando il piccolo frugando nel cruscotto ha trovato la pistola carica e ha sparato. 

La scena a cui la madre ha assistito è inimmaginabile così come il sangue e il dolore che il bimbo ha dovuto vedere, tutto ciò si potrà mai cancellare dalle loro menti?

Un bimbo di 4 anni si è trasformato in un assassino per errore e senza colpa!

Millie Drew Kelly

Millie Drew Kelly e suo fratello, fonte immagini: www.cas.sk

 

Evidentemente il bambino non sapeva ciò che stava facendo, quella che aveva tra le mani somigliava a uno dei suoi giocattoli: Millie Drew Kelly è stata raggiunta da un colpo sul lato desto della testa e le è stato fatale

 

L’11 aprile la piccola è volata in cielo, il suo corpo non ha resistito alle ferite. Adesso la mamma, il fratello e il papà dovranno fare i conti con un dolore enorme e insanabile.

 

I fatti sono accaduti in una piccola comunità di Dallas, in Georgia, un sobborgo a 32 miglia a nord-ovest di Atlanta. A giudicare dalle immagini che i media stanno pubblicando, la mamma di Millie Drew Kelly è sul punto di avere un altro figlio:

 

la sua oggi si può definire una famiglia normale distrutta da una tragedia evitabile e incomprensibile.

 

Sebbene Millie Drew Kelly sia morta in un luogo molto lontano da noi, in una realtà diversa dalla nostra, dove l’uso delle armi gode di una disponibilità e di un’accessibilità che ci sono estranee, è innegabile che questa vicenda riapra il dibattito sulla fruibilità delle armi da fuoco e sulla loro disponibilità in contesti familiari e sociali comuni.

Millie Drew Kelly

La morte di Millie Drew Kelly viene rubricata come incidente e non vi saranno conseguenzae penali per nessun membro della famiglia, ma suo fratello porterà dentro di sè un dolore con cui sarà chiamato a fare i conti, sua mamma e suo padre altrettanto

 

I media americani ricordano di non tenere mai e per nessun motivo armi cariche in luoghi accessibili ai bambini. Questo monito, però, non è certamente risolutivo, potrebbe valere di più una capillare restrizione alla diffusione delle armi da fuoco!

 

Quante altre morti dovranno accadere prima che le la responsabilità finale si imputi alle armi in quanto tali?

 

Leggi anche

Seguici