Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Seguici:

Femminicidio seguito da suicidio: il figlio di 2 anni vegliava i cadaveri

Federica Federico

di Federica Federico

12 Settembre 2019

Omicidio – suicidio è questa l’ipotesi che aleggia intorno alla morte di Lana Nemceva, mamma 33enne, e  del marito Kirils Nemcevs, 31enne papà di un bimbo di due anni. Un altro femminicidio seguito da suicidio, un’altra famiglia che vola via da questa terra lasciando dietro di sé una scia di dolore e sconforto.

Femminicidio seguito da suicidio

Femminicidio seguito da suicidio, ipotesi investigativa e indagini in corso

Femminicidio seguito da suicidio: Kirils Nemcevs e Lana Nemceva sono stati trovati cadavere nella loro abitazione di Henhurst Hill a Burton-upon-Trent, nello Staffordshire (Inghilterra), accanto ai cadaveri il figlio di 2 anni incolume.

 

I fatti sono accaduti il 4 settembre, ma la vicenda è diventata di dominio internazionale per la commozione suscitata dalla nonna materna in rete. La mamma di Lana, infatti, ha lanciato un appello:

Abbiate cura dei vostri cari

Femminicidio seguito da suicidio

Il messaggio della nonna materna, adesso piange sua figlia e si fa carico della cura del nipote.

 

Questa nonna, mentre piange la scomparsa della giovane figlia, deve farsi carico di sostituirla nell’affetto e nella cura del nipote che le è stato affidato. Quando i cadaveri sono stati rinvenuti giacevano accanto al figlio. Così, un bambino di due anni potrebbe avere assistito ad una tragedia che già gli sta segnando la vita.

 

Femminicidio seguito da suicidio

Femminicidio seguito da suicidio, si cerca il movente di questa duplice morte.

 

Alcuni giornali hanno parlato di depressione, ansia e insoddisfazione dietro il gesto forse compiuto da Kirils, ma a dire il vero nessuna fonte stampa internazionale e accreditata si è spinta a tanto, all’opposto la stampa britannica esorta alla cautela. Se da un lato le indagini sono in corso, dall’altro non è stato identificato il movente né i primi esami esterni dei cadaveri hanno chiarito la precisa dinamica della morte (si attende l’esito delle autopsie).

 

Femminicidio seguito da suicidio, cosa si sa fin ora:

 

Stiamo trattando la morte della donna di 33 anni come omicidio, […] nessun altro è coinvolto nelle indagini relative a questo incidente.

Queste le parole degli investigatori che chiudono il cerchio intorno alla tragedia.

 

I cadaveri sono stati rinvenuti dal coinquilino della coppia, è stato lui il primo a prendersi cura del bimbo che li vegliava.

Kiril si era collocato lavorativamente come fattorino presso Pizza Expres, proprio l’assenza al turno di lavoro è stata il primo segnale anomalo, Lana era un optometrista, si erano sposati nel 2016 e condividevano l’appartamento con un coinquilino.

Leggi anche

Seguici