Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Seguici:

Come congelare la frutta fresca

Ecco vari trucchi e consigli per congelare la frutta fresca evitando così che vada a male e per gustarla anche a stagione oramai finita.

Maria Corbisiero

di Maria Corbisiero

24 Marzo 2020

Può capitare di avere voglia di un particolare frutto anche quando non è più la sua stagione, basti pensare alle dolci e deliziose fragole, acquistabili solo tra maggio e giugno, o ai grandi e succosi pompelmi disponibili tra dicembre e marzo.

Nonostante la stagionalità della frutta, c’è un modo per poter assaporare ogni tipo di frutto per tutto l’anno: conservarlo in freezer. In questo articolo Vitadamamma vi elencherà vari trucchi e consigli su come congelare la frutta fresca.

 

Come congelare la frutta fresca

Come congelare la frutta fresca – Fonte immagini 123rf.com con licenza d’uso

 

Come congelare la frutta fresca.

 

La prima cosa da prendere in considerazione è la varietà e la diversità della frutta, non tutti i frutti sono uguali, alcuni possono essere congelati senza subire alcun trattamento, altri invece si anneriscono o si ossidano e proprio per questo vanno trattati prima di venir riposti nel freezer.

 

Ulteriore attenzione deve essere data ai contenitori usati per la loro conservazione, in alcuni casi si possono adoperare i sacchetti alimentari, meglio se con la chiusura ermetica, rimuovendo quanta più aria possibile (l’ideale sarebbe adoperare una macchina per il sottovuoto); in altri è possibile usare contenitori  di plastica o alluminio adatti agli alimenti oppure quelli di vetro con chiusura ermetica. Quest’ultimi sono da preferire in quanto non si macchiano, non assorbono gli odori e non alterano gli alimenti.

 

Altro dato importante è il tempo di conservazione: la frutta messa nel freezer ha una durata che va da 6 a 12 mesi – è comunque preferibile imporsi un limite di 8 mesi circa – che inizia dalla data di congelamento, per tale motivo è importante scrivere quest’ultima su un’etichetta da attaccare al contenitore.

 

Ma cosa bisogna fare per scongelarla?

La frutta non va messa in forno o nel forno a microonde, l’unico sistema è metterla nel frigorifero e scongelarla lentamente, evitando di sottoporla ad eccessivi sbalzi di temperatura. Una volta pronta può essere adoperata per frullati, torte, ghiaccioli e quant’altro.

 

Importante: la frutta congelata e scongelata NON deve essere ricongelata perché lo scongelamento riattiva gli enzimi che potrebbe sviluppare sostanze tossiche.

 

Come congelare la frutta fresca

Come congelare la frutta fresca – Fonte immagini 123rf.com con licenza d’uso

 

Come congelare la frutta fresca: metodi di congelamento.

 

Come congelare la frutta fresca al naturale: in questo caso la frutta intera va lavata, eventualmente snocciolata, asciugata per bene con carta assorbente e adagiata in modo distanziato su una teglia o un vassoio d’acciaio rivestito di carta forno in modo tale che non si attacchi l’una all’altra. Una volta finito, riporre la teglia in freezer per un paio d’ore e successivamente mettere la frutta indurita in un sacchetto per alimenti facendo uscire bene tutta l’aria. A causa di quest’ultima infatti, il cibo può sprigionare un cattivo odore.

 

Come congelare la frutta fresca con lo sciroppo: per prima cosa è necessario preparare lo sciroppo facendo sciogliere 3 parti di zucchero in 4 parti di acqua bollente e lasciar raffreddare lo sciroppo ottenuto. Nel frattempo si può lavare la frutta, tagliarla ed eliminare eventuali noccioli, e asciugarla bene con carta assorbente. I pezzi di frutta vanno poi immersi completamente nello sciroppo ormai freddo e lasciati riposare qualche minuto. Infine mettere la frutta nei contenitori rigidi di plastica o vetro e ricoprirla con lo sciroppo nel quale era immersa facendo attenzione a non arrivare fino all’orlo.

 

Come congelare la frutta fresca in purea: questo è un sistema anti-spreco perché consigliato per trattare la frutta quando è molto matura ed inizia ad annerirsi (e che troppe volte viene buttata). Non bisogna far altro che schiacciare il frutto fino a ridurlo in purea e mischiare quest’ultima con qualche goccia di limone. Infine congelare il composto ottenuto negli stampi per il ghiaccio. Così preparata, la frutta può essere usata per fare smoothie, frullati, sorbetti e bevande rinfrescanti.

Vaschette per il ghiaccio: usi alternativi per congelare

Come congelare la frutta fresca con lo zucchero: con questo procedimento la frutta deve essere lavata e ben asciugata ed eventualmente denocciolata e tagliata a fette o pezzi. Preparare un contenitore riempiendolo completamente di zucchero semolato, immergervi la frutta, chiuderlo e riporlo in freezer per 24 ore. A tempo trascorso, prendere la frutta dal contenitore eliminando lo zucchero in eccesso e riporla in sacchetti con chiusura ermetica cercando di eliminare l’aria. Non dimenticare di riportare la data di congelamento sull’etichetta.

 

Come congelare la frutta fresca

Come congelare la frutta fresca – Fonte immagini 123rf.com con licenza d’uso

 

Come congelare la frutta tipo per tipo.

 

1 – Agrumi (metodo al naturale). Il metodo da seguire per le arance, i mandarini, i limoni ed i pompelmi è molto semplice, è sufficiente sbucciarli, dividerli in spicchi e riporli ben distanziati su una teglia mettendoli per alcune ore in freezer. Una volta induriti, possono essere riposti in sacchetti o contenitori e avranno una durata di circa 10 mesi.

Degli agrumi si può anche conservare il succo che può essere suddiviso in bicchieri o negli stampi per il ghiaccio.

 

2 – Frutti di bosco o piccoli frutti: anche le fragole, i lamponi, i mirtilli, i ribes, le more, ecc., possono essere congelati interi al naturale. Vanno quindi lavati, asciugati e messi sulla teglia. Si conservano fino a 8 mesi circa nei sacchetti con chiusura ermetica privati di quanta più aria possibile.

 

3 – Ciliegie. Questo frutto segue sia le indicazioni su come congelare la frutta intera al naturale che con lo zucchero. Nel primo caso vanno lavate, asciugate, eventualmente denocciolate (o lasciate intere) e messe sulla teglia prima e nei sacchetti poi. Con il metodo dello zucchero vanno lavate, ben asciugate, denocciolate (si possono anche tagliare in due) e conservate seguendo il metodo “Come congelare la frutta fresca con lo zucchero” sopra descritto. Il frutto trattato dura in freezer circa 8 mesi.

 

4 – Albicocche e pesche. Questa frutta va congelata con lo sciroppo in contenitori rigidi, possibilmente di vetro. Deve essere lavata, tagliata in due eliminando il nocciolo, asciugata bene con carta assorbente e lavorata seguendo il metodo “Come congelare la frutta fresca con lo sciroppo”. Così facendo si conservano in freezer per circa 8 mesi.

 

5 – Pere. Questo frutto può essere conservato seguendo tre diversi metodi:

 

  1. sbucciare, lavare, asciugare e tagliare a spicchi la pera, eliminando eventuali semi, e congelarla nello zucchero;
  2. sbucciare, lavare, asciugare e tagliare a metà la pera, e congelarla nello sciroppo;
  3. se troppo matura, ridurre la pera in purea e metterla negli stampi del ghiaccio.

 

 

6 – Banane. Questo frutto può essere congelato quando raggiunge la sua massima maturità e si ha paura di non poterlo consumare prima che annerisca. Il metodo da seguire è “Come congelare la frutta fresca in purea”, così facendo rimarrà in freezer per 8 mesi.

 

7 – Prugne. Questo frutto può essere congelato sia nello zucchero che nello sciroppo; sarà sufficiente lavarlo, tagliarlo a metà, eliminare il nocciolo e seguire uno dei due metodi sopra descritti. Il tempo di conservazione è di circa 6 mesi.

 

8 – Fichi. Per essere congelati i fichi devono aver raggiunto la giusta maturità ed essere perfetti. A differenza degli altri frutti, non seguono alcun metodo di congelamento ma vanno puliti con un panno umido (non bisogna la lavarli) e lasciati interi con tutta la buccia oppure tagliati in due. I fichi devono poi essere disposti in modo distanziato su una teglia rivestita da carta forno e riposti in freezer per alcune ore, fino a quando non si induriscono. Successivamente possono essere messi nei sacchetti o nei contenitori. Così facendo, questo frutto ha una durata di circa 6 mesi.

 

Importante: NON è possibile congelare frutta che contiene troppa acqua – anguria, melone, ananas, uva – perché perderebbe molta della sua consistenza oppure frutta, soprattutto la mela, che tende ad ossidarsi perché diventerebbe nera.

 

 

Leggi anche

Seguici