Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Seguici:

Come lavare frutta e verdura: mai usare il sapone

Come e con cosa si può lavare frutta e verdura appena acquistata? Una cosa è sicura, non si deve mai utilizzare il sapone perché potrebbe essere pericoloso.

Maria Corbisiero

di Maria Corbisiero

07 Aprile 2020

Non bisogna mai lavare frutta e verdura con il sapone, può essere molto pericoloso.

Questo può sembrare un consiglio alquanto superfluo, sono stata la prima a pensarlo quando ho visto tale raccomandazione diffondersi in rete, eppure non è un concetto così scontato come si può pensare, al punto tale da rendere necessario un chiarimento a tal proposito.

 

Come lavare frutta e verdura: mai usare il sapone

Come lavare frutta e verdura: mai usare il sapone – Fonte immagini 123rf.com con licenza d’uso


 

Come lavare frutta e verdura: mai usare il sapone.

 

In questo periodo sul web c’è una sovrabbondanza di consigli su come affrontare al meglio la pandemia di Covid-19; gli esperti del settore, ma anche coloro che non lo sono, si prodigano per diffondere attraverso la rete il maggior numero di informazioni utili per fermare o quanto meno contenere il contagio.

Purtroppo anche in questi casi l’errore è dietro l’angolo e, data la portata mondiale dell’argomento, rischia di creare non pochi problemi a chi recepisce ed esegue con atto pratico l’informazione sbagliata.

 

Ne è stato un chiaro esempio il suggerimento offerto dal dottor Jeffrey VanWingen, un medico di famiglia del Michigan (USA) che nel corso di un video ha consigliato di lavare frutta e verdura con acqua e sapone.

Il suddetto filmato pubblicato sul canale YouTube del dottore statunitense, aperto proprio per offrire informazioni utili sulla pandemia di Covid-19, ha come scopo quello di spiegare quali norme di igiene è necessario seguire quando si va a fare la spesa e come “rendere sicura” quest’ultima una volta rientrati a casa.

 
Come igienizzare i prodotti comprati al supermercato
 

Dopo aver illustrato come disinfettare parte della spesa, il dottor VanWingen consiglia di lavare frutta e verdura immergendo gli ortaggi in acqua e sapone e lavandoli per 20 secondi proprio come si fa con le mani (informazione che lui stesso ha poi provveduto a rettificare aggiungendo un chiarimento nella didascalia del video – ndr).

 

Come lavare frutta e verdura: mai usare il sapone

Come lavare frutta e verdura: mai usare il sapone – Fonte immagini YouTube


 

Nulla di più sbagliato e pericoloso!

 

“Sappiamo da 60 anni che esistono problemi di tossicità legati al consumo di sapone per i piatti. Bere detersivo per i piatti o mangiarlo può provocare nausea e mal di stomaco. Non è un composto che il nostro stomaco può digerire”.

 

È quanto dichiarato dal professore e specialista in sicurezza alimentare presso la North Carolina State University Benjamin Chapman che, intervistato dal portale Live Science, ha ricordato che gli ortaggi sono alimenti porosi e in quanto tali possono assorbire il sapone utilizzato per lavarli.

Dello stesso parere è l’USDA (Dipartimento dell’Agricoltura degli Stati Uniti) che invita i consumatori a non lavare frutta e verdura con detersivi o saponi in quanto prodotti non adatti all’uso alimentare.

L’ingestione di questi ultimi infatti può provocare una lieve irritazione gastrointestinale con sintomi quali il vomito, la diarrea e dolori addominali.

 

Se il sapone non è idoneo, come bisogna lavare frutta e verdura?

 

In rete qualcuno suggerisce di pulire gli ortaggi con una soluzione a base di candeggina ma il risultato sarebbe ancor più disastroso e pericoloso per la propria salute.

 

“Sciacquate la frutta e la verdura fresca con acqua corrente fredda – afferma Chapman – Ciò potrebbe rimuovere dal 90 al 99% di ciò che si trova su di essa”.

 

In alternativa si può usare il bicarbonato di sodio, ottimo disinfettante e molto semplice da utilizzare, basta aggiungerlo all’acqua – le dosi sono spesso scritte sulle confezioni – e lasciare gli ortaggi in ammollo per 5 o 10 minuti. A tempo trascorso, è necessario sciacquare la frutta e la verdura sotto l’acqua corrente.

 

Infine, ma non per questo meno importante, i medici e gli esperti ricordano che il più grande rischio di contagio non è certamente dovuto all’ipotetica presenza del virus sugli ortaggi (al momento non vi è conferma scientifica) bensì è legato al tempo trascorso nei supermercati.

Le possibilità di contrarre il nuovo coronavirus infatti aumentano restando per più di 15 minuti in un ambiente chiuso (vedi supermercati) frequentato da altre persone. Per tale motivo è necessario limitare le uscite e farlo solo se strettamente necessario.

 
 
 

Fonti: LivescienceUSDAYoutube

Leggi anche

Seguici