Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Seguici:

Pigiama fluorescente per bambini: come funziona

Il pigiama fluorescente per bambini può essere pericoloso? Vita da mamma spiega come funziona e perché si illuminano al buio divertendo i piccoli

Maria Corbisiero

di Maria Corbisiero

07 Gennaio 2021

Allegro, spiritoso e alla moda, il pigiama fluorescente per bambini fa parte di quel tipo di biancheria che si illumina al buio e che tanto diverte i piccoli.

Ma come funziona esattamente? Con quali materiali è realizzato? Con questo articolo Vita da mamma risponde ad alcune delle domande più comuni su questi indumenti fluo.

 

Pigiama fluorescente per bambini: come funziona

Pigiama fluorescente per bambini: come funziona. Foto diritto d’autore: petro© 123RF.com – ID Immagine: 50339890 con licenza d’uso.

 

Pigiama fluorescente per bambini: come funziona.

 

Quando parliamo di pigiama fluorescente intendiamo un indumento realizzato con normali tessuti, come ad esempio il cotone organico, a cui vengono poi applicati disegni e decori fluo che si illuminano al buio.

Tali applicazioni contengono pigmenti fluorescenti che se esposti ad una qualunque fonte di luce, come può esserlo un comunissimo lampadario, si “caricano” producendo l’effetto fosforescente.

 

Il termine fotoluminescenza indica l’insieme dei processi grazie ai quali determinate sostanze assorbono, sotto l’effetto di una radiazione elettromagnetica incidente, fotoni per poi riemetterli esse stesse in tutte le direzioni […] Comprende i fenomeni della fluorescenza (decadimento istantaneo) e della fosforescenza (decadimento che continua anche dopo aver cessato di irradiare il campione) – fonte Wikipedia.

 

Leggendo tale specifica non può non saltare agli occhi la parola “radiazione” che può indurre un genitore a supporre che il pigiama fluorescente che vuole acquistare o ha acquistato per il proprio bambino possa essere in qualche modo pericoloso per la salute di quest’ultimo.

In verità le radiazioni luminose emesse da questi materiali fosforescenti non sono nocive, soprattutto se per la loro realizzazione vengono utilizzate sostanze come la fluorescina (luce fosforescente verde), la rodamina (luce fosforescente arancione) o la chinina (luce fosforescente blu).

 

Al contrario, è necessario prestare attenzione alla biancheria (anche quella da casa come le lenzuola con stampe fluorescenti) o agli oggetti (vedi le lancette degli orologi) che si illuminano al buio realizzati con il trizio, materiale radioattivo che permette di prolungare l’effetto fluo.

L’uso di tale materiale è infatti considerato pericoloso nel caso in cui non vengano rispettate le norme vigenti che ne regolano l’utilizzo.

 

Una volta deciso l’acquisto, il pigiama fluorescente può diventare un buon alleato di un genitore, basta copiare la geniale idea di questa mamma.

 

Quale genitore nell’arco di una giornata alquanto impegnativa non sente il bisogno di avere almeno 5 minuti di silenzio in casa?

Jessica D’Entremont, giovane mamma residente a Boston, ha ideato uno stratagemma assurdo e nel contempo geniale per far restare immobili le sue due figlie: affidare alle piccole il compito di ricaricare il loro pigiama fluorescente.

“Cerchi un modo per tenere fermi i tuoi figli? – scrive Jessica in un post facebook – Compragli un pigiama che si illumina la buio. Dì loro che devono stare davvero immobili sotto la luce per “caricarli”…”.

 

Iniziato come uno scherzo innocente, mamma Jessica è rimasta stupita nel vedere le figlie Emma e Hannelore, che all’epoca dei fatti (settembre 2019) avevano rispettivamente 4 e 3 anni, sono rimaste sdraiate immobili sotto la luce della loro cameretta per circa 10 minuti, alzandosi solo quando i genitori le hanno chiamate per andare a dormire.

Una volta a letto e spente le luci, le bimbe si sono divertite molto ad osservare i loro pigiami che si illuminavano al buio.

 

Jessica ha utilizzato il trucco del pigiama fluorescente per calmare le sue due bambine e rendere meno traumatico il momento della messa a letto. Non di rado infatti i bambini fanno i capricci per andare a dormire, preferendo continuare i loro giochi scatenati e dimostrare ai loro stanchi genitori di avere ancora tanta energia nonostante l’ora tarda.

Mamme se volete provare anche voi questo divertente stratagemma non dimenticate di riporre al mattino i pigiami fluo in un cassetto, lontano da fonti di luce, così da averli completamente “scarichi” per la sera.

Ogni quanto si deve lavare il pigiama? Risponde l’esperto

Seguici