Seguici:

Johnchris Carl Quirante, il bambino con 200 denti

Maria Corbisiero

di Maria Corbisiero

13 Gennaio 2022

La vita di Johnchris Carl Quirante, noto al mondo come il bambino con 200 denti, non è stata di certo facile e anche il suo futuro si prospetta essere in salita e non privo di importanti ostacoli. Nonostante ciò, come racconta la sua mamma, il piccolo, oggi adolescente, non si è mai perso d’animo e continua ad affrontare i suoi problemi di salute con il sorriso, sperando un giorno di coronare il suo sogno di diventare ingegnere.

 

Johnchris Carl Quirante, il bambino con 200 denti

Problemi ai denti dei bambini: iperdonzia, bambino con 200 denti – Foto diritto d’autore: yuliaserdobintseva© 123RF.com – ID Immagine: 139386890 con licenza d’uso.

Johnchris Carl Quirante, il bambino con 200 denti.

Johnchris Carl Quirante, JC per i suoi familiari, nasce l’8 luglio del 2006 e cresce a Dumanjug, cittadina delle Filippine situata nella Provincia di Cebu, che a sua volta si trova nella Regione del Visayas Centrale.
La sua venuta al mondo coincide con la sua prima diagnosi, gli viene infatti riscontrata una forma non grave di idrocefalo, un accumulo di liquido cerebrospinale (detto liquor) nel cervello (dal greco hydro significa acqua e kephalé significa testa) che, come spiegato nel Manuale MSD, provoca un “aumento di volume dei ventricoli cerebrali e/o l’aumento della pressione intracranica”.
Nonostante ciò, il piccolo cresce felice e spensierato fino a quando non iniziano a spuntare i primi dentini.

 

Secondo i canoni di sviluppo e crescita dei denti di un bambino, la dentizione inizia verso i 5/6 mesi con la comparsa degli incisivi fino a raggiungere un totale di 20 denti da latte verso i 2 o 3 anni (i secondi molari saranno gli ultimi a spuntare).

 

Per JC non è stato così, il numero totale dei suoi denti da latte è di gran lunga superiore ad ogni possibile aspettativa, nella sua bocca sono infatti spuntati circa 180 denti (alcune fonti straniere riportano 300 denti ma la mamma del ragazzo ha ribadito fossero circa 200 – ndr), una crescita anomala che, date le condizioni non agiate della sua famiglia, è stata appurata solo durante la sua prima visita dentistica e la sua prima radiografia effettuata quando ha raggiunto l’età scolare.
Al piccolo, in seguito divenuto noto come il “bambino con 200 denti”, è stata diagnosticata una rara e grave forma di iperdonzia, una condizione caratterizzata dalla presenza di uno o più denti rispetto alla comune dentizione che prevede un totale di 20 denti (da latte) nel bambino e 32 denti (permanenti) nell’adulto.

 

Solitamente l’iperdonzia viene riscontrata durante la dentizione mista, ossia quando i denti decidui (da latte o temporanei) iniziano a cadere lasciando spazio a quelli permanenti. I denti in sovrannumero possono comparire in qualunque punto dell’arcata dentale (palato, gengive, ecc.) e, in casi estremi, anche all’interno del seno mascellare.
Le cause di questa condizione non sono ancora note e, sebbene sia generalmente asintomatica e non lesiva per l’individuo (salvo i casi rari e gravi come quelle del bambino con 200 denti che ha sofferto di sanguinamento delle gengive – ndr), i medici ne consigliano la pronta risoluzione attraverso un intervento chirurgico così da evitare possibili problemi ortodontici ed eventuali malformazioni del palato (palatoschisi).

 

Il bambino con 200 denti: gli interventi di Johnchris Carl Quirante.

La rara e grave condizione di JC ha richiesto un immediato intervento, il bambino, che all’epoca dei fatti aveva appena 9 anni, è stato sottoposto il 23 Febbraio 2016 ad un primo intervento chirurgico durante il quale gli sono stati rimossi 49 denti.
Alcuni mesi dopo, per l’esattezza il 21 Maggio dello stesso anno, i medici lo hanno nuovamente operato riuscendo a rimuovere altri 45 denti, per un totale complessivo di 94 denti.

 

 

Nonostante la buona riuscita dei primi due interventi, la famiglia di JC ha dovuto rinviare le successive operazioni in quanto i controlli pre-operatori avevano evidenziato un ulteriore problema.
Come scrive Jenny Lind Mae Quitante, la mamma del bambino con 200 denti, l’ecg e l’eco 2D avevano permesso ai medici di evidenziare nel piccolo una cardiopatia reumatica (Rheumatic heart disease – RHD) con rigurgito aortico da moderato a grave e rigurgito mitralico moderato.

 

 

In breve le valvole cardiache di Johnchris risultavano danneggiate, una lesione che necessitava di un immediato intervento chirurgico a cuore aperto, operazione effettuata con successo il 24 Febbraio del 2017 presso il Philippine Heart Center.

 

 

Il lieto fine però è ancora lontano! Il 24 Marzo 2019 Jovelyn Ladisla, zia del bambino con 200 denti, apre una raccolta fondi, il danaro serve per pagare un’ulteriore operazione: la valvola mitralica e quella aortica di JC devono essere sostituite così da prevenire complicazioni cardiache.
Grazie alla bontà e al contributo di molti, il 22 Aprile 2019 JC viene operato al cuore con successo, è quanto si apprende dal filmato pubblicato il 2 settembre 2019 sul canale YT della GMA Public Affairs, emittente della GMA Network, società di media filippina.

 

Nel video viene mostrata anche l’attuale condizione del cavo orale di Johnchris, l’ormai ex bambino con 200 denti deve infatti completare il ciclo di operazioni che gli consentiranno di risolvere in maniera definitiva la sua grave iperdonzia.
Un calvario che speriamo abbia presto un felice epilogo.

 



Iscriviti alla newsletter
Riceverai preziosi consigli e informazioni sugli ultimi contenuti, iscriviti alla nostra newsletter:

Dichiaro di aver letto l'informativa sulla privacy e di accettare le condizioni.

Seguici