Seguici:

Mani piedi bocca, come si cura

Non arreca danni, né porta complicazioni, ma è bene stare attenti se ad esserne colpiti sono un neonato o una donna incinta

di Maria Corbisiero

28 Giugno 2022

Mani piedi bocca malattia esantematica

La malattia mani piedi bocca (in inglese hand, foot and mouth disease) è una malattia esantematica, meno nota rispetto a quelle classiche come la varicella, la rosolia, il morbillo e via discorrendo. Il nome di questa infezione virale deriva dalla collocazione dell’esantema, ossia dalle zone in cui compare principalmente l’eruzione cutanea tipica di questa malattia. Nello specifico le piccole vescicole possono comparire sulle mani (palmo e dorso), sui piedi (la pianta soprattutto) e nella bocca; non è tuttavia esclusa la comparsa dell’esantema nella zona dei genitali, sugli arti (gambe e braccia) e sui glutei.

Cos’è la malattia mani piedi bocca

Come già detto in precedenza, la malattia mani piedi e bocca fa parte del gruppo delle malattie esantematiche perché uno dei principali sintomi è rappresentato da una eruzione cutanea (esantema). È abbastanza frequente nei neonati e nei bambini sotto i 10 anni, anche se non si esclude che possa essere trasmessa anche ai ragazzi o agli adulti, colpiti però in forma lieve.

La malattia mani-bocca-piedi è molto contagiosa e viene spesso confusa con l’afta epizootica, malattia tipica degli animali. Entrambe le infezioni virali annoverano tra i sintomi piccole vescicole presenti nella bocca, tuttavia a differenziarle è la forma di contagio: l’afta epizootica si trasmette da animali a persone mentre la mani piedi bocca solo da persona a persona.

Il decorso della malattia è generalmente benigno e tende a guarire spontaneamente e senza complicazioni in un arco temporale pari a 7-10 giorni.

Cause della malattia mani piedi bocca

Si tratta di un’infezione virale scatenata da diversi virus che appartengono al gruppo degli Enterovirus e che colpiscono principalmente l’apparato respiratorio. Tali virus sono abbastanza comuni e generalmente trovano collocazione nelle feci e nelle secrezioni della bocca, del naso e degli occhi (saliva, muco, ecc.). A scatenare la malattia mani piedi bocca sono soprattutto il Coxsackie A16 e l’Enterovirus 71.

La trasmissione dell’infezione, che generalmente si manifesta nei mesi caldi, avviene con modalità simili a quelle di un comune raffreddore:

  • per via aerea: la persona sana può contagiarsi inalando il droplet infetto, ovvero quelle minuscole goccioline respiratorie che si emettono quando si starnutisce, tossisce o semplicemente si parla;
  • da superfici contaminate: avviene quando l’individuo sano entra in contatto con una superfice contaminata dal droplet del malato o se quest’ultimo ha toccato superfici o alimenti senza essersi lavato accuratamente le mani dopo esser stato in bagno;
  • per contatto diretto con i fluidi: avviene quando la persona sana entra in contatto con il liquido fuoriuscito dalle vescicole oppure con la saliva, il muco o il catarro della persona infetta;
  • per un bacio: il virus si trasmette anche con un semplice bacio dato alla persona infetta.
Mani piedi bocca malattia esantematica
Bambino con malattia mani piedi bocca – Foto diritto d’autore: osashimi© 123RF.com – ID Immagine: 135847163 con licenza d’uso.

Malattia mani bocca piedi: sintomi e complicanze

Il tempo di incubazione del virus varia dai 3 ai 7 giorni, al termine dei quali fanno la loro comparsa i primi sintomi. Quelli più frequenti sono:

  • febbre i cui picchi possono variare da persona a persona;
  • esantema caratterizzato da piccole vescicole (macchioline rosse) principalmente localizzate sulle mani (palmo e dorso), sotto la pianta dei piedi e attorno e dentro la bocca. Non si esclude la presenza di un’eruzione cutanea anche nella zona dei genitali, su gambe e braccia o l’insorgere di vescicole sulla lingua, in gola e sulle tonsille;
  • Diarrea;
  • Vomito;
  • Dolori addominali;
  • mal di testa;
  • inappetenza: dovuta soprattutto alla difficoltà di deglutizione per la presenza di vescicole all’interno della bocca.
 

La prognosi della malattia è di circa 7 o 10 giorni, al termine dei quali le vescicole tendono a scomparire senza che rimanga alcun segno delle stesse.

Benché questa malattia sia considerata di facile risoluzione, è importante consultare il medico o il pediatra durante il decorso della stessa per evitare la complicanza più frequente, ossia la disidratazione dovuta alla difficoltà di deglutizione del paziente.

Mani piedi bocca malattia esantematica
Bambino con eruzione cutanea sulla pianta dei piedi – Foto diritto d’autore: sinsy© 123RF.com – ID Immagine: 135067428 con licenza d’uso.

Diagnosi e cura

La diagnosi di questa malattia esantematica viene effettuata dal pediatra o dal medico di base (ciò dipende dall’età del paziente: neonato, bambino o adulto). Se ad essere colpita invece è una donna incinta, è necessario avvertire subito il ginecologo perché il virus potrebbe causare problemi al feto che variano a seconda del periodo di gestazione.

Per quanto riguarda la cura invece, non esiste una specifica terapia per la malattia in quanto la stessa, a parte una possibile disidratazione, ha un decorso benigno e spontaneo. Tuttavia sarà lo stesso medico curante a fornire i trattamenti più adatti e mirati per alleviare i sintomi; da evitare assolutamente il fai da te, soprattutto se il paziente è un neonato o un bambino.

 

Generalmente tali trattamenti prevedono:

  • somministrazione di paracetamolo per la febbre;
  • rimedi locali (creme, spray, ecc.) per attenuare il fastidio dovuto alle vescicole nella bocca;
  • alimentazione liquida e fresca per la disidratazione.

Inoltre si consiglia di evitare alimenti salati, piccanti e aciduli nonché una corretta igiene del cavo orale e delle mani. Infine è sconsigliato rompere le vescicole al fine di limitare la diffusione del virus.

 

NOTA PER IL LETTORE: le informazioni contenute in questo articolo sono di natura generale e a scopo puramente divulgativo. Non devono quindi essere sostitutive di un parere medico.


Articolo originario 18 Giugno 2013 – aggiornamento 28 Giugno 2022 ore 15:50



Iscriviti alla newsletter
Riceverai preziosi consigli e informazioni sugli ultimi contenuti, iscriviti alla nostra newsletter:

Dichiaro di aver letto l'informativa sulla privacy e di accettare le condizioni.

Seguici