Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Seguici:

Costa Allegra rientrata nel porto di Mahè: la compagnia offre resort prestigiosi per chi vuole continuare la vacanza

Maria Corbisiero

di Maria Corbisiero

01 Marzo 2012

costa allegra incidenteCosta Allegra rientrata nel porto di Mahè, ma la vacanza non è finita

Finalmente può definirsi conclusa l’odissea vissuta dalle 1049 persone a bordo della Costa Allegra, una delle navi passeggeri appartenenti alla compagnia Costa e Carnival che, partita lo scorso 25 febbraio dal Madagascar, ha arrestato la sua traversata oceanica a causa di un incendio scoppiato a bordo.

L’incidente (verificatosi il 2° giorno di navigazione), ricordiamo, ha danneggiato i propulsori causando, oltre l’ arresto totale dell’imbarcazione, che si è così ritrovata in alto mare in balia delle onde, anche il totale black-out all’interno della nave, lasciando così i passeggeri, fortunatamente tutti illesi, a dover affrontare forti disagi.

costa allegra incidenteDisagi ormai finiti grazie alla tempestività dell’equipaggio nel lanciare l’ SOS che ha permesso un altrettanto tempestivo intervento da parte delle capitanerie di porto interessate.

Trainata da un peschereccio, il Trevignon, l’ Allegra è giunta stamattina al porto delle Seychelles, Mahè, dove, tutt’ ora, sono in corso le operazioni di sbarco dei 627 passeggeri. La compagnia Costa ha organizzato il tutto, mettendo a disposizione voli charter, per tutti quelli che vogliono lasciarsi alle spalle questa brutta disavventura (se così si può definire), o resort prestigiosi per chi vuole continuare la vacanza.

A gran sorpresa ben 376 passeggeri hanno accettato l’offerta delle due settimane, totalmente spesate dalla compagnia armatrice (volo di rientro compreso), da trascorrere su alcuni dei meravigliosi isolotti del luogo. I restanti 251 che, al contrario, rincaseranno, verranno imbarcati stasera sui voli diretti a Roma e Milano.

Leggi anche

Seguici