Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Seguici:

Parroco brucia la foto del papa emerito: azione di protesta durante l’omelia

Il parroco di Castelvittorio (IM) don Andrea Maggi ieri ha bruciato una foto di Papa Benedetto XVI

Maria Corbisiero

di Maria Corbisiero

04 Marzo 2013

Parroco brucia la foto del papa emerito Don Andrea Maggi, parroco 67enne di Castelvittorio, paese situato nella provincia di Imperia, ieri ha bruciato dinnanzi ai suoi fedeli, durante la messa domenicale, precisamente nel momento dell’omelia, una foto che ritraeva il papa attualmente dismesso, Benedetto XVI.

Gianstefano Orengo, sindaco del paese e testimone oculare dell’accaduto, ha così commentato il fatto:

“È stato un gesto scioccante commesso davanti a una decina di bambini. Capisco che don Andrea stia attraversando un periodo piuttosto delicato dal punto di vista psicologico, ma è comunque un gesto molto grave”.

Un gesto che i fedeli condannano e sembra non vogliano perdonare, un gesto ritenuto “insano” e che ha richiesto l’intervento di Alberto Maria Careggio, vescovo della diocesi di Ventimiglia e Sanremo, il quale ha dichiarato:

“Un’azione esecrabile che ha recato un grave danno e turbamento della comunione ecclesiale. Sarà mia cura che si ripari allo scandalo arrecato alla parrocchia, alla diocesi ed alla Chiesa universale … Sono mortificato dall’azione di don Andrea che per altri aspetti si è dimostrato sacerdote generoso e dalla condotta pastorale sensibile. Mi sono già attivato per avere quanto prima un incontro con lui”.

Nel compiere lo scioccante atto, Don Andrea ha “giustificato” il proprio gesto accusando il dimissionario Papa Ratzinger di “non essere un pastore, un papa, perché ha abbandonato in quanto, secondo il parroco originario di  Civate (Lecco), un pastore non abbandona le sue pecorelle.

Leggi anche

Seguici