Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Seguici:

Lavare le Mani Prima di Toccare i Bimbi, per Evitare Seri Rischi

Lavare le mani è una norma igienica fondamentale e ancora di più se si toccano dei neonati

Gioela Saga

di Gioela Saga

15 Marzo 2016

I neonati hanno un sistema immunitario ancora immaturo e bisogna proteggerli più possibile dalla trasmissione di virus e batteri. Lavare le mani è una importante norma igienica valida sempre e diventa indispensabile attuarla prima di toccare un neonato.

Lavare le mani prima di toccare un neonato, è importante!

lavare le mani prima di toccare i neonati

Pensiamo a quante volte vorremmo fermare una persona che si avvicina al nostro bimbo e gli dà un bacino o gli tocca le manine o il viso. Da oggi avremo una ragione in più per trovare la forza di farlo per salvaguardare la salute dei nostri piccoli.

E’ essenziale che chi tocca un neonato abbia le mani pulite e lavare le mani è una regola che dovremmo osservare anche noi per primi sempre. Non si tratta di voler far vivere sotto una campana di vetro i bambini ma di osservare norme igieniche di base soprattutto per i primi mesi in cui i neonati sono molto più vulnerabili.

Il monito di un papà per far lavare le mani sempre prima di toccare i bimbi

Non c’è mai nulla di scontato quando si ha a che fare con i bimbi più piccoli e lo ha imparato bene un papà che ha ricevuto una dura lezione carica di sofferenza dopo aver quasi perso la sua bambina.

lavare le mani prima di toccare neonati

Prima la piccola era stata ricoverata per una forma di meningite virale molto leggera che per fortuna si è risolta perfettamente e poco dopo ha contratto l’RSV (Respiratory syncytial virus) cioè un Virus Respiratorio sinciziale in grado di trasmettere malattie come bronchioliti e polmoniti infantili anche gravi se prese nel primo anno di vita.

Il papà della piccola ha postato le immagini e la sua storia su Imgur con la preghiera di diffonderla proprio per sensibilizzare rispetto al problema di lavare sempre le mani prima di avere a che fare con i bambini così piccoli.

Virus come questi infatti passano soprattuto attraverso le mani che si appoggiano e toccano i bambini che magari trovandosi in un momento di minori difese per via dell’età o di una malattia pregressa, o con entrambi i fattori di rischio come la sua piccola, possono subire gravi danni.

Una bimba grave per aver contratto un virus: lavare sempre le mani se si è a contatto con i neonati

La bimba aveva perso i sensi ed è stata rianimata e ventilata proprio a causa dell’RSV che aveva portato ad un quadro molto grave: polmonite, bronchiolite e un collasso parziale del polmone destro. Una settimana di dura lotta per la piccola che ora è fuori pericolo malgrado il pessimismo iniziale dei dottori.

Molti genitori non conoscono i rischi dell’RSV e il padre vuole dare un avvertimento per tutti:

“L’RSV non è uno scherzo, non ne sapevo nulla fino ad una settimana fa quando ha quasi portato via mia figlia. Vi prego assicuratevi di lavare le mani sempre prima di toccare i bambini più piccoli e assiuratevi di coprirli molto bene prima di portarli fuori al freddo.”

I pericoli dell’RSV e l’importanza di lavare le mani

La pediatra Ari Brown afferma che portare fuori al freddo i bambini non li espone necessariamente ad un maggiore rischio di polmonite ma il consiglio di lavare le mani prima di avere a che fare con i bambini è valido e giusto sempre perchè possono essere dei veicoli incredibili di virus di ogni tipo. Anche se spesso gli stessi virus sono dispersi nell’aria e vengono trasmessi da tossi e starnuti, ciò non toglie che avere le mani pulite può offrire un rischio assolutamente minore di diffondere tali virus.

lavare le mani prima di toccare i neonati

 “L’Rsv è davvero un virus pesante, come il raffreddore più forte che abbiate mai potuto prendere, una causa comune di bronchilite nei bambini, un’infezione anche grave dei polmoni sotto l’anno di vita. Molti bambini iniziano ad avere un respiro affannoso, con un fischietto in sotto fondo, una tosse che può persistere anche per 4-6 settimane e per alcuni si rende necessario il supporto dell’ossigeno.”

L’età può fare la differenza e i bambini nati prematuri e quelli sotto i 3 mesi sono particolarmente a rischio di sviluppare complicanze da RSV. E’ difficile evitare il virus e quasi tutti i bambini sopra i 2 anni ne sono venuti a contatto ma è bene evitarlo per i primi mesi.

E’ difficile impedire al bimbo che inzia a gattonare o inizia a frequentare nido o asilo di entrare in contatto con questo virus ma è auspicabile che almento nei primi mesi di vita siano gli adulti a mantenere un’igiene corretta e lavare le mani bene prima di toccarli, dunque se non si è sicuri di avere le mani ben pulite, evitate di toccare i bambini anche per una semplice ed innocua carezza che potrebbe avere conseguenze inimmaginabili.

La stessa cosa si è evidenziata anche con l’innocente bacio che spesso si dà ai neonati come potete leggere qui, che ha anche altre implicazioni.

Fonte: Yahoo

Leggi anche

Seguici