Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Seguici:

Pannolini lavabili o usa e getta o monouso biodegradabili

La scelta dei pannolini (lavabili o monouso, usa e getta) va valutata in base alle esigenze di ogni famiglia, su di essa contano ragioni economiche e green.

Redazione VitaDaMamma

di Redazione VitaDaMamma

30 Marzo 2016

Durante le prime settimane di vita del bambino i cambi di pannolino sono frequentissimi, col passare dei mesi i ritmi biologici del bebè si stabilizzano e con essi anche le evacuazioni e il rilascio di urina. Purché stia comodo e non rimanga bagnato o sporco a lungo, per il bambino è assolutamente indifferente che il pannolino sia monouso o uno di tessuto.

La scelta di usare pannolini di tessuto o monouso, quelli “usa e getta”, è una decisione dei genitori.

pannolini lavabili

A parte il confort del bebè, che può essere garantito anche da pannolini monouso, sulla scelta del pannetto pesano il costo e la praticità, oltre a scelte etiche e green.

I pannolini più utilizzati a tutt’oggi restano sempre quelli monouso.

I pannolini usa e getta nascono negli anni settanta proprio per evitare alle mamme di lavare innumerevoli pannolini di stoffa e subentrano come alternativa o sostituzione dei pannetti di tela.

Nonostante essi presentino degli svantaggi, infatti sono molto costosi, se ne consumano grandi quantità soprattutto nei primi mesi di vita del neonato, e rischiano di compromettere l’ambiente per il loro smaltimento, le mamme li scelgono per mera praticità d’uso. Al momento del cambio vengono buttati, quindi si evita di lavare continuamente (cosa che è indispensabile quando si adoperi il pannolino di stoffa). Particolarmente pratici fuori casa, per un viaggio o durante qualsiasi spostamento.

Di pannolini usa e getta ne esistono di taglie differenti da selezionare in base alla dimensione e all’età del bambino; sono sottili e molto assorbenti, trattengono bene il bagnato per cui la pelle del piccolo è sempre asciutta. In commercio si trovano ormai di tutte le tipologie: elasticizzati, impermeabili, morbidi, biodegradabili.

I pannolini usa e getta biodegradabili soddisfano le esigenze bio di mamme green ma non tradiscono la praticità dell’usa e getta e attualmente rappresentano la via di mezzo tra il monouso e il pannolino in tela.

Quindi, oltre ai pannolini usa e getta tradizionali esistono anche quelli biologici, garantiscono le stesse funzioni di quelli tradizionali, ma, invece di essere realizzati con materiali plastici e non riciclabili, sono prodotti con materiali completamente biodegradabili e per questo possono essere gettati tranquillamente senza paura di arrecare danno all’ambiente.

pannolini lavabili

In nome dell’ecologia ma tenendo anche conto dei costi, un crescente numero di mamme sceglie i pannolini “lavabili”, cioè quelli di tessuto.

Diciamo subito che i moderni pannolini in tessuto sono molto diversi da quelli di spugna o stoffa che si usavano una volta.

Apparentemente sembrano meno pratici dei pannetti monouso, ma anche i pannolini usa e getta sono facili da mettere e a completa garanzia di igiene possono essere lavati in lavatrice.

Comunemente i pannolini lavabili sono costituiti da più strati, alcuni modelli possono essere corredati da un’imbottitura biodegradabile; hanno le chiusure in velcro o con laccetti; vengono prodotti in più taglie e addirittura alcuni pannolini sono regolabili in base alla dimensione del bambino, ovvero crescono col bebè allargandosi in base alla crescita del bambino.

Perché scegliere i pannolini lavabili (Clicca QUI per saperne ancora di più)? Quali sono i vantaggi?

  • Possono essere  riutilizzati anche per un futuro figlio;
  • Riducono le irritazioni da pannolino; perché prodotti con materiali naturali e traspiranti;
  • Sono lavabili in lavatrice a 50°, anche insieme ad altri indumenti;
  • Riducono notevolmente i rifiuti prodotti dalla famiglia.

La spesa iniziale per l’acquisto di tutti i pannolini potrebbe essere uno svantaggio, ma solo iniziale, infatti il costo del primo (e praticamente unico acquisto) si ammortizza in pochi mesi.

Ovviamente i pannolini devono essere lavati e messi ad asciugare regolarmente, per non rimanere senza. I lavaggi possono essere visti come uno svantaggio, ma sono una scelta etica rilevante e spesso molto sentita.

pannolini lavabili

In sintesi, non esiste un metodo migliore dell’altro per tenere asciutto il sederino del bebè, la scelta dei pannolini è etica, morale e anche economica. Ogni bambino ha le proprie esigenze così come ogni famiglia ha le sue abitudini e bisogni, si potrebbe persino optare per una via di mezzo e magari quando si è in casa si possono usare i pannolini lavabili alternandoli con quelli monouso per eventuali spostamenti, come una passeggiata o un viaggio.

 

Leggi anche

Seguici