Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Seguici:

Parenti a casa dopo il parto: 10 cose da non fare

La visita di parenti a casa subito dopo il parto, come anche quella dei vari amici e conoscenti, può non essere così piacevole come sembra. Ecco perché:

Maria Corbisiero

di Maria Corbisiero

23 Giugno 2017

La venuta al mondo di un bambino rappresenta una grandissima gioia per i neo genitori che per 9 lunghi mesi hanno solo potuto immaginare la forte emozione che si prova nello stringere per la prima volta tra le braccia la propria creatura.

Un evento che, come ben sappiamo, coinvolge tutta la famiglia: parenti, amici e anche semplici conoscenti non possono fare a meno di felicitarsi e congratularsi per il piccolo appena arrivato.

 

Tutta questa felicità però può diventare a volte eccessivamente “invasiva” se non moderata e contenuta.

La visita dei parenti a casa subito dopo il parto, come anche quella dei vari amici e conoscenti, può non essere così piacevole come sembra, soprattutto quando questi si mostrano opprimenti e cercano di elargire consigli non richiesti.

Parenti a casa dopo il parto: 10 cose da non fare.

Parenti a casa dopo il parto: 10 cose da non fare

Dopo i primi giorni trascorsi in ospedale, i neo genitori devono affrontare il “ritorno a casa”, un momento che per alcuni può rivelarsi spiazzante in quanto pone la mamma e il papà di fronte ad un amletico dubbio:

“E ora, cosa faccio? Sarò in grado di prendermi cura di questo piccolo esserino indifeso?”.

Chi già ha vissuto questa esperienza sa bene che, all’atto delle dimissioni dall’ospedale, non viene fornito alcun libretto delle istruzioni ed è in quel momento che si ha la piena consapevolezza della complessità di quell’impegno.

Uno smarrimento che amici e parenti, in particolar modo coloro che hanno dei figli, dovrebbero comprendere ma che spesso sembrano ignorare.

1 – Parenti a casa dopo il parto: no alle visite precipitose.

Per le ragioni qui sopra esposte, sarebbe opportuno da parte dei familiari non precipitarsi a far visita ai nei genitori e al piccolo appena nato, bisogna dare loro il tempo di adattarsi, organizzarsi ed iniziare a “conoscersi”.

La visita dei parenti a casa subito dopo il parto potrebbe rivelarsi non proprio gradevole, soprattutto se gli ospiti si mostrano alquanto invadenti.

 

Quindi, se avete in programma di andare a trovare il neonato, date il tempo a quest’ultimo di adattarsi alla sua nuova casa e, nell’incertezza, telefonate ai genitori chiedendo loro il momento migliore per andare a trovarli.

2 – Parenti a casa dopo il parto: no alle visite troppo lunghe.

Se proprio non potete fare a meno di essere tra i primi a vedere il neonato, abbiate almeno l’accortezza di intrattenervi in casa solo per una breve visita.

Il parto, sia esso avvenuto in modo naturale o con un taglio cesareo, rappresenta sempre e comunque un importante impegno fisico per la neo mamma che necessita di riposo per potersi poi prendere cura al meglio del suo bambino.

3 – Parenti a casa dopo il parto: non presentatevi a mani vuote.

No, non mi riferisco a regali o piccoli pensierini per il bebè bensì a beni di prima necessità dei quali, sempre più spesso, mamma e papà si dimenticano perché completamente concentrati sui bisogno del neonato.

Quindi mamme, sorelle, zie, nonne e cognate se vi apprestate a far visita alla nuova famiglia munitevi di un buon caffè, un pasto appena preparato o chiedete loro di cosa hanno più bisogno in quel momento.

Così facendo, avere i parenti a casa diventerà un vero e proprio piacere.

4 – Parenti a casa dopo il parto: non restate seduti sulla sedia o sul divano.

Mi riferisco soprattutto a quelli più stretti, quelli menzionati nel terzo punto, voi potete essere un’ottima risorsa per mamma e bambino.

Purtroppo le prime si sentono ripetere spesso:

“lascia a me il bambino (magari lui sta dormendo tranquillo nella sua carrozzina – ndr) tu riposati”.

Peccato che ci sia anche una casa da sistemare, il pranzo da preparare, i panni da lavare ed una montagna di indumenti desiderosi di essere stirati.

 

Se volete davvero aiutarla, allora agevolate il suo riposo e il contatto con il suo bambino, non interferite nel loro rapporto, non proponetevi di sostituire la mamma nella cura del piccolo, piuttosto offritevi di lavare, stirare, fare la spesa e/o pulire loro la casa.

5 – Parenti a casa dopo il parto: non programmate alcuna visita se siete influenzati.

Tosse e raffreddore si trasmettono per via aerea, avvicinarsi ad un bambino, in particolar modo se nato da poco, quando si è raffreddati significa aumentare le possibilità di contagio.

Seppur comprensibile la voglia di voler vedere il piccolo che si è da poco affacciato al mondo, in questi casi è sempre meglio ritardare la visita, ne va della salute del bambino.

6 – Parenti a casa dopo il parto: non insistere nel toccare, baciare o prendere in braccio il piccolo.

Parenti a casa dopo il parto: 9 cose da non fare

Un neonato non è un bambolotto, non è un trofeo che deve passare tra le mani dei vincitori, un bambino è una persona ed in quanto tale ha delle esigenze e ha bisogno dei suoi spazi. Rispettatelo!

Alcuni neonati interagiscono perfettamente con le persone a loro estranee ma ve ne sono altrettanti che non gradiscono la presenza di sconosciuti, men che meno essere presi in braccio da questi ultimi.

7 – Parenti a casa dopo il parto: non svegliare il bambino.

Vi sono persone che hanno addirittura la cattiva abitudine di svegliare il bambino solo perché “infastiditi” dal fatto che stesse riposando proprio nel momento in cui loro erano andati a fargli visita (giuro, è capitato a me – ndr).

Volevo vedere i suoi occhi o un suo sorriso” affermano senza tener assolutamente conto che quel risveglio così improvviso possa infastidire ed innervosire il piccolo.

 

Voi cosa direste se qualcuno, nel bel mezzo della notte, vi svegliasse improvvisamente solo perché voleva vedere un vostro sorriso?

Dubito che sareste così propensi a curvare all’insù le vostre labbra.

8 – Parenti a casa dopo il parto: non dimenticare di lavarsi le mani.

Prima di giungere a destinazione, ossia a casa del piccolo nato da poco, le vostre mani hanno toccato un’infinità di oggetti (chiavi, porte, volante dell’auto, soldi, borsa, etc.) diventato così veicolo perfetto di germi e batteri.

Questi ultimi possono ovviamente essere trasmessi al bambino mediante il semplice contatto, soprattutto se si considera l’abitudine di molti parenti a sfiorar loro le manine che, puntualmente, il neonato porta alla bocca.

 

Non considerate dunque folli tutte quelle madri che prima di lasciarvi toccare i loro figli vi chiedono prontamente di lavarvi le mani.

In certi casi le conseguenze potrebbero essere gravissime.

Bambina grave per aver contratto un virus: papà lancia un appello.

9 – Parenti a casa dopo il parto: evitate consigli non richiesti.

Il fatto che abbiate avuto dei figli, o anche dei nipoti, non vi rende gli indiscutibili autori del manuale dei perfetti genitori.

Ammesso che la perfezione in questi casi non esiste, diventare genitore fa parte di un percorso che affrontano insieme mamma, papà e bambino e durante il quale imparano a conoscersi e a soddisfare le proprie esigenze.

 

Quindi, a meno che non sia la mamma a porvi qualche domanda, evitate opinioni non richieste su come mangia, dorme, piange o si muove il piccolo.

10 – Parenti a casa dopo il parto: non rendete pubbliche le foto del bambino.

Vi sono parenti che non vogliono in alcun modo rinunciare a scattare foto al piccolo appena nato. Nulla di male in tutto ciò, chi non vorrebbe rendere immortali quei bellissimi ricordi?

Ciò che bisogna assolutamente evitare è condividere via social quelle immagini.

 

L’euforia per il nuovo arrivato spesso spinge i parenti a voler condividere la loro gioia con tutti, a mostrare quella splendida creatura al mondo intero, e senza chiedere l’autorizzazione ai genitori.

Vi sono infatti mamme e papà che non vogliono diffondere in rete le immagini dei loro bambini, per evitare discussioni quindi sarebbe opportuno chiedere loro il permesso prima di prendere una qualunque iniziativa.

 

Come vedete, a volte basterebbe davvero poco per rendere più piacevole la visita dei parenti a casa subito dopo il parto.

 

 

 

Fonte foto di copertina: Ingimage – ID Immagine:02A1571A

Fonte 2° foto: graphicstock 

Leggi anche

Seguici