Seguici:

Mamma compra i biscotti, ma è cibo per cani: figli disgustati

Ha fatto mangiare ai suoi figli cibo per cani e quando se ne è resa conto era troppo tardi. La denuncia della mamma, c'è da stabilire di chi sia la colpa.

Federica Federico

di Federica Federico

29 Agosto 2017

I bambini di Tania Toomey tornarono a casa disgustati quando la loro mamma, per errore, mise nel sacchetto della merenda del cibo per cani, o meglio dei biscotti a forma di osso che la donna credeva essere semplici snack per bambini.

Immaginate se anche questi piccolini hanno delle maestre dedite al: “Mangia tutto” o “Mangia ancora un po’, fai uno sforzo”. Saranno stati costretti a inghiottire cibo per cani fino alla nausea?

E’ una denunci aperta quella della mamma che ha scambiato il cibo per cani per semplici biscotti per bambini:

Tania si difende e si dice certa di essere caduta in errore per colpa della confezione e della catena di distribuzione ove ha effettuato il suo acquisto. Ha infatti postato la sua polemica contestazione proprio sulla pagina Facebook della catena di supermercati dove ha comperato i biscotti\croccantini.

cibo oer cani

Analizziamo l’accaduto:

intanto Tania è una mamma australiana, la sua è una storia denuncia con cui chiede chiarezza in etichetta e ordine nei reparti del supermercato.

Ma, a parte la condivisione (o meno) di queste richieste, la istoria della mamma che ha scambiato cibo per cani per biscotti per bambini deve stimolare tutti gli adulti all’attenzione.

cibo per cani

Questa madre ha preso la scatola di cibo per cani da uno scaffale all’interno del reparto delle merendine, cioè ha trovato gli snack per cani tra quelli per bambini e complice la confezione (su cui capeggia il disegno di un noto cartone animato) ha creduto di portare a casa biscotti per i suoi figli.

 

La stampa internazionale non avalla l’equivoco, sebbene il supermercato abbia chiesto scusa per l’errore di collocazione, tuttavia si fa notare che una simile immagine (ovvero un’immagine relativa allo stesso cartone animato) adorna anche le scatole di un diverso prodotto alimentare effettivamente destinato ai bambini.

Leggere l’etichetta è stata questa la mancanza della mamma che ha scambiato croccanti per cani per biscotti per bambini, a discapito del buon pranzo dei suoi figli.

cibo per cani confuso con biscotti per bambini

Sebbene in modo generico, la confezione riportava la scritta indicativa: “alimento per animali domestici”. La mamma avrebbe, quindi, dovuto rendersi conto di ciò che stava offrendo ai suoi figli.

 

Va detto che la composizione dei biscotti per cani non può creare danni alla salute umana, le qualità organolettiche complessive, invece, non possono che essere disgustose.

 

Gli snack sono innocui, è stato ripetutamente assicurato alla mamma che la composizione degli stessi è perfettamente commestibile e tollerabile dallo stomaco dei bambini, gli ingredienti, del resto, sono comuni: grano, farina, carruba, margarina, latte e avena. Pertanto la parte della denuncia della mamma concernente il pericolo per la salute dei figli è non condivisibile.

 

 

La morale è una e chiara: leggete sempre l’etichetta.

 

Nota per il lettore: l’immagine base della copertina Facebook proviene da Ingimage con licenza d’uso 



Grazie ad Alleanza Assicurazioni, potrai ricevere gratuitamente uno di questi quattro volumi. Ti basterà inserire i tuoi dati personali e lo riceverai in formato ebook insieme ad una consulenza gratuita e personalizzata sulle esigenze di protezione della tua famiglia.

Clicca qui per ricevere il tuo ebook gratuito!
Iscriviti alla newsletter
Riceverai preziosi consigli e informazioni sugli ultimi contenuti, iscriviti alla nostra newsletter:

Dichiaro di aver letto l'informativa sulla privacy e di accettare le condizioni.

Seguici