Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Seguici:

Disoccupato si suicida: era appena diventato papà

Un disoccupato si suicida poco dopo aver fatto visita alla moglie e al figlio appena nato. Ancora sconosciute le cause che l’hanno portato al gesto estremo

Redazione VitaDaMamma

di Redazione VitaDaMamma

10 Marzo 2018

Era diventato papà da poco ma, nonostante la felicità per quello che doveva essere un grande momento di gioia, l’uomo disoccupato si suicida gettandosi dal terrazzo dell’ospedale nel quale era ricoverata la moglie e il figlio appena nato.

 

Disoccupato si suicida: era appena diventato papà.

Disoccupato si suicida: era appena diventato papà

Ad indagare sul quanto accaduto ieri, 9 Marzo 2018, sono stati i militari della compagnia Trastevere e della stazione Porta Portese che, raccogliendo le diverse testimonianze di coloro che hanno assistito alla scena, hanno effettuato una prima ricostruzione.

 

È la mattina di venerdì quando l’uomo, un 44enne residente nella provincia di Roma, si reca all’ospedale Fatebenefratelli sull’Isola Tiberina per far visita alla moglie che, proprio in questi giorni, ha dato alla luce il loro bambino.

Dopo averli visti, il neo papà lascia la stanza dicendo di voler andare a prendere un caffè. Alcuni testimoni hanno affermato di averlo visto salire sulla terrazza e dirigersi verso l’area fumatori mentre era impegnato in una conversazione al cellulare.

Una volta raggiunto il piano e terminata la chiamata, il disoccupato si suicida scavalcando improvvisamente la balaustra e gettandosi nel vuoto. Dopo l’impatto con la banchina, il corpo dell’uomo è finito nel Tevere.

 

Neo papà disoccupato si suicida: cause ancora da chiarire.

 

Il corpo dell’uomo è stato prontamente recuperato dai vigili del fuoco, grazie soprattutto al supporto del nucleo fluviale e del nucleo Speleo Alpino Fluviale, tuttavia ogni tentativo di rianimarlo si è rivelato vano.

 

Disoccupato si suicida: era appena diventato papà

Fonte foto Adnkronos

 

Non sono ancora state chiarite le cause dell’estremo gesto, l’uomo infatti non ha lasciato alcun biglietto o lettera di addio. Gli inquirenti al momento seguono la pista della disperazione: il 44enne infatti era rimasto da poco disoccupato e soffriva di crisi depressive.

È possibile che sia stato spinto dal timore di non poter provvedere al sostentamento della moglie ma soprattutto del piccolo appena nato.

Fonte: Tgcom24

 

Leggi anche

Seguici