Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Seguici:

Riesci a trovare il gatto tra i gufi?

Trovare il gatto tra i gufi può essere difficile, lo è perché il cervello istintivamente sintetizza le immagini. Eppure il gattino c'è e si nasconde bene!

Redazione VitaDaMamma

di Redazione VitaDaMamma

25 Settembre 2018

Quando gli occhi si posano su un immagine, l’impulso visivo attraversa il nostro sistema neuronale e arriva al cervello, è lì che viene decodificato assumendo un nome a cui “convenzionalmente” associamo forma, sensazioni, aspetto, idee, eccetera.

 

Tuttavia il cervello fa un esame sintetico di ciò che individua “a prima vista”, in pochissimi istanti è chiamato ad associare agli impulsi visivi le conoscenze della nostra memoria cognitiva. Questo richiede prontezza e sintesi.

 

Alcuni giochi visivi, come questo: “Riesci a trovare il gatto tra i gufi”, sono difficili proprio perché il cervello sintetizza l’immagine concludendo che rappresenta semplicemente un insieme di gufetti.

 trovare il gatto tra i gufi

Tu riesci a trovare il gatto tra i gufi?

 

Per risolvere giochi visivi come questo è bene analizzare l’immagine (foto o disegno che sia) per settori. Sebbene al cervello venga comunicata la domanda prima dell’immagine (laddove la domanda qui è: riesci a trovare il gatto tra i gufi?), ci vuole molta concentrazione per non cadere nell’automatico meccanismo di sintesi istintiva. Lo scopo deve essere scovare il dettaglio nel quadro d’insieme.

 

Se non riesci a trovare il gatto tra i gufi, eccoti la soluzione cerchiata in giallo:

Trovare il gatto tra i gufi

 

Leggi anche

Seguici