Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Seguici:

A scuola con DeAKids: progetto di school activation

Con il progetto “A scuola con DeAKids”, gli autori del programma “Le cose che…” aiuteranno gli insegnanti ad affrontare con gli alunni tematiche importanti.

Redazione VitaDaMamma

di Redazione VitaDaMamma

23 Ottobre 2020

Seppur nelle famiglie più moderne si promuova quotidianamente il dialogo genitore/figlio, spesso i ragazzi non riescono a porre domande troppo intime e personali ai propri genitori, spesso frenati dal disagio o dalle risposte non proprio esaustive e complete di mamma e papà, anche loro imbarazzati dal dover trattare determinate tematiche.

Così, forti anche dell’appoggio dei propri compagni, nonché dalle situazioni che a volte si vengono a creare in classe durante una lezione, pongono tali importanti quesiti direttamente all’insegnante, sperando in una risposta più mirata e obiettiva.

Tuttavia queste domande possono spiazzare anche l’insegnante che, colto alla sprovvista, deve decidere in completa autonomia se e soprattutto come trattare il delicato argomento.

 

Il progetto “A scuola con DeAKids” è nato proprio per rendere più “leggera” tale incombenza, fornendo agli insegnanti l’aiuto ed il sostegno di due esperti, già autori del programma “Le cose che… nessuno ha il coraggio di dirti prima dei 10 anni”.

A scuola con DeAKids: progetto di school activation

A scuola con DeAKids: progetto di school activation.

 

Durante i mesi di lockdown, lo psicoterapeuta Alberto Pellai e la psicopedagogista Barbara Tamborini hanno ideato una trasmissione tv che potesse trattare nel giusto modo argomenti delicati, dando maggiori informazioni ai ragazzi ed ulteriori spunti di conversazione ai loro genitori.

Le cose che… nessuno ha il coraggio di dirti prima dei 10 anni”, in onda su DeAKids (canale 601 e 602 di Sky), rappresenta un ponte di comunicazione tra adulti e ragazzi, un programma che tratta argomenti da “adulti” con un linguaggio giovanile, cercando di fornire le giuste risposte che non sempre i genitori riescono a dare.

 

Sulla scia di questo pensiero è nato il progetto A scuola con DeAKids che, come detto in precedenza, vede coinvolti gli esperti Pellai e Tamborini, nonché i giovani presentatori di “Le cose che…”, l’attore Matteo Valentini e la Youtuber Sofia Dalle Rive, che interagiranno con insegnanti ed alunni al fine di trattare in classe tematiche importanti e delicate, spesso fonte di imbarazzo.

 

Il progetto A scuola con DeAKids è indirizzato agli insegnanti e agli alunni del secondo ciclo della scuola primaria (le classi III, IV e V della scuola primaria d’Italia) e si svolgerà da ottobre a dicembre.

 

Le classi che vorranno prendere parte a tale progetto dovranno seguire le indicazioni riportate nel sito www.ascuolacondeakids.it. La registrazione permetterà agli insegnanti di avere accesso alle dispense e agli approfondimenti digitali (webinar e videomessaggi) realizzati dagli esperti, tutti inerenti 4 specifiche tematiche da poter poi trattare in classe:

 

  1. epidemie e pandemie,
  2. emotività e sessualità,
  3. iperconnessione e videogiochi,
  4. autostima.

 

 

A scuola con DeAKids: progetto di school activation

A scuola con DeAKids: in una delle puntate de “Le cose che…” Sofia ha parlato di disabilità

 

Sulla piattaforma dedicata al progetto A scuola con DeAKids (questo il link per accedervi www.ascuolacondeakids.it), gli insegnanti potranno inoltre proporre ai due esperti le domande “spiazzanti” che gli alunni sono soliti rivolgere loro. Alberto Pellai e Barbara Tamborini tratteranno gli argomenti richiesti in alcuni mini video che verranno man mano pubblicati sul sito.

 

Con il progetto A scuola con DeAKids sarà inoltre possibile prendere parte ad un contest dedicato alle classi III, IV e V della scuola primaria d’Italia: insegnanti ed alunni non dovranno far altro che suggerire un nuovo argomento da trattare. Una giuria di qualità sceglierà due classi vincitrici che riceveranno due riconoscimenti:

 

  • L’argomento da loro proposto sarà trattato in una delle nuove puntate del programma “Le cose che… nessuno ha il coraggio di dirti prima dei 10 anni”;
  • Buono spesa in materiale tecnologico da € 1.000.

 

 

Per ulteriori informazioni consultare il sito dedicato www.ascuolacondeakids.it

 

 

 

Leggi anche

Seguici