Seguici:

Papà vedovo vieta ai suoceri di vedere la figlia di 6 anni

Ingannato dai suoceri, un papà vedovo vieta ai genitori della moglie di prendersi cura della figlia di 6 anni: secondo voi è una decisione giusta la sua?

Maria Corbisiero

di Maria Corbisiero

14 Giugno 2021

Oggigiorno sempre più genitori lavoratori ricorrono all’aiuto dei parenti, in particolar modo di nonni e zii, o di babysitter per la gestione dei propri figli.

 

Ma cosa succede quando viene meno la fiducia riposta in coloro che hanno il compito di prendersi cura dei bambini?

 

 

Un papà vedovo ha scoperto di esser stato ingannato dai propri suoceri ed ha deciso di vietare ai genitori della moglie defunta di occuparsi della loro bambina. Leggete la sua storia e diteci come avreste reagito.

 

Papà vedovo vieta ai suoceri di vedere la figlia di 6 anni

Papà vedovo vieta ai suoceri di vedere la figlia di 6 anni
Foto diritto d’autore: Jozef Polc© 123RF.com – ID Immagine: 57788560 con licenza d’uso.

 

Papà vedovo vieta ai suoceri di vedere la figlia di 6 anni.

 

Domenica 6 Giugno un papà vedovo ha raccontato brevemente la sua storia sul forum “Am I the A**hole?” (AITA, letteralmente tradotto in “Sono io lo str***?”) di Reddit chiedendo all’utenza se la sua reazione fosse stata esagerata o no.
L’uomo ha una figlia di 6 anni, ha perso la moglie da poco e la bambina, come è ovvio che sia, sta soffrendo molto per la perdita della sua mamma. La piccola viene descritta dal padre come “molto schizzinosa” con il cibo in quanto non mangia di tutto ed è peggiorata ulteriormente dopo la morte della donna.

“Amava la cucina di sua madre e si rifiutava di mangiare tutto ciò che non era fatto da sua madre. Ho deciso di imparare a cucinare i suoi piatti preferiti, quelli che cucinava mia moglie, e mia figlia ha adorato la “mia versione” della cucina di sua madre.”

Nella speranza di trovare un punto d’incontro con la piccola, il papà vedovo non solo ha imparato a cucinare ma ha cercato di replicare i manicaretti che preparava la moglie; ciò ha permesso di rafforzare il legame padre-figlia e di mantenere “vivo” quello tra la mamma e la sua bambina. Un nuovo equilibrio che ha permesso loro di andare avanti nonostante il grande dolore.

 

Fatta tale premessa, il padre vedovo racconta di aver iniziato un nuovo lavoro e per tale motivo ha iniziato ad affidare la figlia ai suoceri per 3 giorni alla settimana, potendo usufruire in quelli restanti anche dell’aiuto della sorella.

“Preparo i pasti per mia figlia da portare a casa dei suoi nonni – ha scritto – così mia suocera non dovrà preoccuparsi di ciò che mia figlia può e non può mangiare.”

Nonostante questa particolare accortezza – un modo per soddisfare la piccola ed alleggerire i compiti della nonna – la suocera si è detta contrariata in quanto ritiene che ciò non incoraggi la bambina a mangiare una più variegata quantità di piatti, opinione rimasta immutata anche dopo aver appreso che l’uomo stava cercando di imparare nuove pietanze ogni settimana al fine di non proporre alla figlia sempre lo stesso cibo.

 

Papà vedovo vieta ai suoceri di vedere la figlia di 6 anni

Papà vedovo vieta ai suoceri di vedere la figlia di 6 anni
Foto diritto d’autore: goodluz© 123RF.com – ID Immagine: 54112340 con licenza d’uso.

 

Purtroppo l’impegno del papà vedovo non è stato sufficiente a convincere la nonna materna che ha deciso di ignorare le direttive del genitore e di agire secondo le proprie regole.

 

“La scorsa settimana ho scoperto che da giorni mia figlia mangia solo spuntini a casa dei nonni. Mi ha detto questo ed ero confuso. Ho chiesto dei pasti che le mando e mi ha detto che sua nonna li avrebbe gettati nel cestino e poi le avrebbe detto di mangiare i piatti che prepara lei. Mia figlia si è rifiutata e ha mangiato solo spuntini in quella casa.”

Scioccato da quel comportamento e furente per essere stato ingannato, il papà vedovo ha chiesto spiegazioni alla suocera che si è detta contraria ai pasti preparati dall’uomo e sconvolta dal fatto che la nipote avesse rifiutato le pietanze che le aveva preparato.

“Le ho detto che i pasti che buttava erano le ricette di mia moglie e che fatico così tanto a prepararli, oltre al tempo necessario per imparare a cucinarli. Ha affermato che non stavo facendo un buon lavoro come genitore e che avevo bisogno di calmarmi perché era preoccupata per quanto mia figlia fosse viziata a causa mia”.

Per tale motivo l’uomo ha deciso di non permettere più ai suoceri di prendersi cura di sua figlia e di chiedere aiuto alla sorella che, contrariamente ai genitori della moglie, ha acconsentito a far mangiare alla bambina i piatti che vuole senza imporle nulla di diverso.
Tale decisione non è stata ben accolta dai suoceri e dal marito della sorella che lo hanno definito “crudele”, mostrando la propria ostilità. Di contro il papà vedovo non sembra intenzionato a tornare sui suoi passi.

 

E tu, come avresti reagito al suo posto?



Grazie ad Alleanza Assicurazioni, potrai ricevere gratuitamente uno di questi quattro volumi. Ti basterà inserire i tuoi dati personali e lo riceverai in formato ebook insieme ad una consulenza gratuita e personalizzata sulle esigenze di protezione della tua famiglia.

Clicca qui per ricevere il tuo ebook gratuito!
Iscriviti alla newsletter
Riceverai preziosi consigli e informazioni sugli ultimi contenuti, iscriviti alla nostra newsletter:

Dichiaro di aver letto l'informativa sulla privacy e di accettare le condizioni.

Seguici