Seguici:

Stella Frizzi, com’è diventata la figlia di Fabrizio Frizzi

Come è diventata Stella Frizzi a quasi 4 anni dalla morte del suo papà, Fabrizio Frizzi. Le immagini della bambina sul profilo Instagram della mamma, Carlotta Mantovan.

Redazione VitaDaMamma

di Redazione VitaDaMamma

13 Dicembre 2021

Stella Frizzi, figlia del compianto Fabrizio Frizzi, storico conduttore della Rai, venuto a mancare il 26 marzo del 2018, e dell’ex finalista di Miss Italia edizione 2001 Carlotta Mantovan, è venuta alla luce il 3 maggio 2013, ha 8 anni e mezzo e ha perduto l’affetto terreno del suo papà quando di anni ne aveva appena 5.

 

Stella frizzi è la figlia di Carlotta e Fabrizio

Stella Frizzi è la figlia di Carlotta e Fabrizio, nata un anno prima del loro matrimonio. Foto Mario Cartelli ©LaPresse
04/10/2014 Roma – Italia
Il matrimonio tra Fabrizio Frizzi e Carlotta Mantovam, parrocchia di San Gabriele Arcangelo, Viale Cortina D’Ampezzo Roma – Italia.

 

Stella Frizzi è il frutto dell’amore di Fabrizio e Carlotta, ma loro due come si sono conosciuti?

Carlotta Mantovan è oggi nota come giornalista, quando conobbe il suo Fabrizio sfilava, però, sul palco di Miss Italia edizione 2001, dal 2002 la coppia ha consolidato il suo rapporto affettivo ed erano fidanzati da ben 12 anni quando nel 2013 divennero genitori della piccola Stella.

 

Stella è certamente una bambina contornata d’amore, tuttavia è innegabile che la morte del papà sia avvenuta prematuramente e questo genere di dolori è difficile da sanare. Le sarà di conforto l’affetto che Fabrizio continua a raccogliere dallo smisurato universo del suo pubblico e dei colleghi del mondo dello spettacolo, impossibile non continuare ad amarlo!

 

È innegabile che la perdita del suo amore, lungo e intenso, abbia segnato anche Carlotta, ma da buona e forte mamma ha lottato e sta garantendo a Stella un’infanzia serena senza smettere mai di ricordare il papà. Fabrizio e Carlotta hanno tenuto Stella Frizzi molto riservata sin dalla sua nascita, scegliendo di non esporla sui social. La sola foto in cui la piccola si vede in volto risale ai primi giorni della sua nascita e fu pubblicata dal papà su Twitter, è datata 15 maggio 2013:

 

 

Una simile scelta di riserbo è condivisibile e giusta. Sullo stesso profilo di Carlotta Mantovan la piccola Stella Frizzi non viene mai fotografata in volto, ma si respira comunque la memoria del papà, qualcuno lo rintraccia nella fisicità mentre la stessa mamma lo rievoca nell’amore dell’arte.

 

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Carlotta Mantovan (@carlottamantovan2612)

 

Colpisce il post in cui Stella Frizzi siede al pianoforte che sembra chiamarla all’amore della musica proprio come chiamava il suo papà.

 

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Carlotta Mantovan (@carlottamantovan2612)

Com’è morto Fabrizio Frizzi

Il primo problema di saluta che si impose all’attenzione del suo pubblico risale al 23 ottobre 2017 quando Fabrizio Frizzi fu colpito dal una lieve ischemia cerebrale. Stava lavorando, era negli studi Rai de L’Eredita e fu colpito da malore proprio in corso di registrazione.

Dimesso dal Policlinico Umberto I di Roma a novembre, non potè tornare al timone della sua trasmissione prima del 15 dicembre. A gennaio parlò pubblicamente dei suoi problemi di salute, lo fece durante un’intervista in Rai confessando anche di combattere strenuamente in nome della piccola figlia Stella.

Ultima intervista di Fabrizio Frizzi: parole profetiche

Le condizioni di salute di Fabrizio Frizzi peggiorarono improvvisamente, il 25 marzo fu ricoverato d’urgenza per emorragia cerebrale presso il nosocomio Sant’Andrea di Roma dove si spense alle 4:30, ovvero all’alba del 26 marzo 2018. Fabrizio aveva appena 60 anni. Sino alla sera precedente le registrazioni de L’Eredità avevano portato l’amatissimo conduttore nelle case degli italiani.



Iscriviti alla newsletter
Riceverai preziosi consigli e informazioni sugli ultimi contenuti, iscriviti alla nostra newsletter:

Dichiaro di aver letto l'informativa sulla privacy e di accettare le condizioni.

Seguici