Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Seguici:

Elisa Pardini: “la belva bastarda e fottuta è ritornata”

Elisa Pardini è ancora malata e, dopo un primo trapianto, dovrà subire un altro intervento: si cerca un nuovo donatore più compatibile per il 2° trapianto.

Federica Federico

di Federica Federico

08 Marzo 2019

Elisa Pardini ha 4 anni ed è malta di leucemia, già sottoposta a un trapianto di midollo osseo a  gennaio 2018 , dovrà essere operata di nuovo: il trapianto è fallito e “la belva bastarda e fottuta è ritornata“, con queste parole ne parla il papà ricordando i sacrifici, la speranza e la paura di questo lungo percorso.

Fuori da un miracolo, ovvero dalla possibilità di fruire di un donatore ancora più compatibile (che al momento non è stato trovato), il nuovo trapianto avverrà dallo stesso donatore del primo intervento.

Elisa Pardini

Si cerca un nuovo donatore per Elisa Pardini

Il fallimento del trapianto è stato annunciato via Facebook dal padre: “Tutto finito, tutto spazzato via. La belva bastarda e fottuta è ritornata. La tanto temuta leucemia è ritornata a riprendersi il corpicino minuto di soli 12 chili della piccola Elisa. Il trapianto non ha tenuto, purtroppo non è riuscito“.

Si e’potuto procedere il 19 gennaio 2018 al trapianto. Elisa dopo quasi 5 mesi di camera sterile con durissime conseguenze (ha avuto una Gvhd di terzo grado lottando tra la vita e la morte) e’riuscita nonostante tutto a riprendersi e ha ricominciato a mangiare camminare e giocare.

Sembrava finalmente finisse l’incubo. Poi verso luglio 2018 alcuni valori del sangue hanno cominciato ad oscillare e purtroppo hanno fatto capire che il chimerismo(le cellule del donatore nel sangue del donante)che prima erano al 100 per 100 stavano scemando sempre più in fretta e il gruppo del sangue non e’mai cambiato.

Nonostante I medici abbiano provato a ripristinare la situazione non c’e’ più stato nulla da fare … la malattia era tornata.

Dopo 2 anni di devastanti chemio e farmaci dopo che Elisa e’ legata al catetere venoso che l’alimenta 24/24 e’tutto da rifare. Si dovrà procedere ad un secondo difficile pericoloso invasivo trapianto.Rimane l’unica speranza di poterla guarire definitivamente

Elisa Pardini vive in ospedale, la sua non è una vita da bimba di 4 anni e colpisce il racconto del papà nel passaggio in cui ammette che sua figlia ha pochissima memoria del mondo:

In 4 anni e mezzo di vita (se così si può chiamare) Elisa ha solo vaghi ricordi del mondo esterno…si ricorda di una volta che l’ho portata in montagna e si divertiva a dare da mangiare alle caprette oppure che era andata a giocare sul dondolo o sullo scivolo.

Ogni tanto mi domanda se andiamo a casa, poi si ferma mi vede pensieroso sorride e mi dice: dai papa’ dai che giochiamo. Questo ormai e’ il suo mondo. Non ha ancora capito cosa le sta aspettando.

Leggi anche

Seguici